Notiziario Notizie Italia Bitcoin Day: la criptovaluta compie 10 anni. Ecco come è iniziata la rivoluzione

Bitcoin Day: la criptovaluta compie 10 anni. Ecco come è iniziata la rivoluzione

bitcoin

Il bitcoin, la criptovaluta più famosa del mondo, compie i suoi primi dieci anni. Un decennio decisamente intenso, che dalle ceneri di Lehman Brothers ha visto crescere e diffondersi non solo il bitcoin, ma anche la blockchain. “Dopo solo dieci anni quella visionaria intuizione diventa realtà – commenta Edoardo Fusco Femiano, market analyst Italia di eToro – Il bitcoin e la tecnologia che la sottende, la blockchain, sono destinati a modificare radicalmente non solo il mondo finanziario ma l’intero settore dei servizi per come lo conosciamo”. Finora, nessun’altra innovazione tecnologica si è mai diffusa in soli dieci anni.

Compie dieci anni ma ne dimostra molti di più
Era il 31 ottobre 2008 quando su internet comparve per la prima volta il termine bitcoin, grazie alla pubblicazione di quella che sarebbe poi diventata la bibbia delle criptovalute, il Manifesto di Satoshi Nakamoto. Se oggi, dopo 10 anni, digitiamo su Google “bitcoin” compaiono oltre 300 milioni di risultati in pochi secondi. Nell’intero 2017 “bitcoin” è stata la seconda parola più cercata tra le notizie e la terza nella categoria “how to” ovvero “come comprare bitcoin”.

Forse è un caso ma è quel 31 ottobre 2008 capitò solo una settimana dopo il crollo della quarta banca d’investimento più grossa degli Stati Uniti, la Lehman Brothers. Da quel momento, dagli scatoloni degli impiegati della Lehman Brothers, cominciò ad affermarsi un modo tutto nuovo di concepire il denaro e il modo di trasferirlo, che non aveva più bisogno di passare attraverso un intermediario. Oggi il bitcoin è accettato come strumento di pagamento da moltissime aziende e organizzazioni come Microsoft, Expedia, Save the Children, Virgin e Starbucks.

La stessa Christine Lagarde, numero uno del Fondo Monetario Internazionale, ha ammesso l’impatto positivo che il bitcoin potrebbe avere per la società, attraverso un post dello scorso aprile (Leggi QUI) e la Slovenia ha annunciato la nascita della prima Bitcoin City. Il programmatore John McAfee, noto soprattutto per il suo antivirus, è sicuro che il bitcoin entro il 2020 avrà un valore di oltre 500mila dollari, arrivando forse a un milione.

Nessuna innovazione tecnologica si è mai diffusa in soli 10 anni
La ricerca condotta da eToro ripercorre le principali innovazioni tecnologiche più recenti, scoprendo come nessuna di queste si sia diffusa in soli dieci anni. Un esempio? L’e-mail ci ha messo ben 60 anni. La prima e-mail risale infatti agli anni ’60 ed è stata inventata dal programmatore americano Ray Tomlinson, ma si dovrà aspettare il 1996 prima di vedere la prima piattaforma “user-friendly” Hotmail. Ma non solo. Anche il Gps ha impiegato un periodo di tempo più lungo, circa 26 anni, per diventare una tecnologia disponibile a tutti. E anche lo smartphone, per quanto sia stato soprendentemente veloce, ha richiesto 20 anni. A innescare l’esplosione di massa è stato l’iPhone di Apple, lanciato nell’estate del 2007, anche se in realtà il primo smartphone è stato introdotto a metà degli anni ’90: il “Simon Personal Communicator” dotato di touchscreen e poteva inviare e ricevere fax e e-mail.