Finanza Dati Macroeconomici La disoccupazione torna a salire, a settembre va su al 10,1%. Aumenta anche quella giovanile

La disoccupazione torna a salire, a settembre va su al 10,1%. Aumenta anche quella giovanile

disoccupazione
Torna a crescere la disoccupazione in Italia, dopo due mesi di diminuzione. Secondo i dati diffusi oggi dall’Istat, a settembre le persone in cerca di occupazione aumentano (+3% a +81mila) e il tasso di disoccupazione sale al 10,1% contro il 9,8% di agosto. Gli analisti si aspettavano un aumento più lieve al 9,9%. L’aumento della disoccupazione riguarda sia uomini che donne e tutte le classi di età.

Mercato del lavoro sempre più precario
La diminuzione degli occupati nell’ultimo mese si concentra soprattutto tra i dipendenti a tempo indeterminato, che diminuiscono dello 0,5%, mentre quelli a termine proseguono la loro tendenza positiva, aumentando dello 0,8%. In rialzo anche gli indipendenti (+0,3%) che recuperano in parte il calo del mese precedente.

Sale anche la disoccupazione giovanile
L’aumento della disoccupazione interessa tutte le classi di età, con le variazioni più intense tra i 25-34enni e i 50-64enni (+0,5 e +0,4 punti rispettivamente). Il tasso di disoccupazione dei giovani di 15-24 anni è salito di 0,2 punti percentuali, attestandosi al 31,6%.

Il confronto con l’Europa
Il mercato del lavoro italiano si conferma debole rispetto al resto d’Europa. Nell’Eurozona il tasso di disoccupazione si è confermato all’8,1%, sui livelli più bassi dal novembre 2008. Tra i singoli paesi, Germania e Polonia vantano una disoccupazione del 3,4%, mentre i livelli più alti si registrano in Grecia e Spagna dove i senza lavoro sono rispettivamente il 19 e il 14,9 per cento.