Finanza Notizie Italia Versace vola negli States: maison venduta a Michael Kors per 1,83 miliardi di euro

Versace vola negli States: maison venduta a Michael Kors per 1,83 miliardi di euro

Michael Kors, gruppo americano di moda che un anno fa aveva comprato il marchio di scarpe Jimmy Choo, ha annunciato oggi la sigla dell’accordo definitivo per acquisire tutte le azioni in circolazione della maison italiana di lusso Gianni Versace SpA per un valore totale di 1,83 miliardi di euro (2,12 miliardi di dollari).

Da Michael Kors a Capri Holding: il futuro di Versace

John D. Idol, Presidente e Amministratore delegato di Michael Kors Holdings Limited, ha dichiarato: “L’acquisizione di Versace è un traguardo importante per il nostro gruppo. Versace è stata fondata nel 1978. Per oltre 40 anni, Versace ha rappresentato l’epitome del lusso della moda italiana, una testimonianza del patrimonio senza tempo del marchio. Siamo entusiasti di avere Versace come parte della nostra famiglia di marchi di lusso e ci impegniamo a investire nella sua crescita”. Per l’occasione la società annuncia anche al momento della chiusura dell’acquisizione cambierà il suo nome in Capri Holdings Limited. “Il nostro nome è ispirato alla leggendaria isola che è stata a lungo riconosciuta come destinazione iconica, glamour e di lusso” ha affermato Idol. “Le tre spettacolari formazioni rocciose dell’isola, formatesi oltre 200 milioni di anni fa, sono il simbolo del patrimonio senza tempo e delle solide fondamenta che sono al centro di ognuno dei tre marchi a cui fanno capo i fondatori del nostro gruppo globale di lusso della moda”.

L’acquisizione di Versace accrescerà il valore economico della società, come si legge nel comunicato stampa diramato dalla stessa Kors, e l’obiettivo strategico prefissato è di far crescere fino a 2 miliardi di dollari i ricavi annuali nel lungo periodo (1,2 miliardi al 2022), aumentare i negozi fino a 300 (250 al 2022), spingere la crescita dell’e-commerce e del canale omni-channel e portare gli accessori e le calzature maschili e femminili dal 35% al 60% dei ricavi. I benefici attesi per il Gruppo americano nel suo complesso sono la crescita delle vendite fino a 8 miliardi di dollari nel lungo termine, l’espansione del polo del lusso oltre ad una diversificazione del portafoglio geografico, portando le Americhe dal 66% al 57% dei ricavi, l’Europa dal 23% al 24% e l’Asia dall’11% al 19%. “Riteniamo che la forza dei marchi Michael Kors e Jimmy Choo e l’acquisizione di Versace ci consentano di offrire anni di fatturato e crescita degli utili ” conferma la società.

Donatella Versace direttore creativo del gruppo

Donatella Versace rimarrà direttore creativo del gruppo, come ha sottolineato Idol: “Lo stile iconico di Donatella è al centro dell’estetica del design di Versace. Lei continuerà a guidare la visione creativa dell’azienda. Sono entusiasta di avere l’opportunità di lavorare con Donatella sul prossimo capitolo di crescita di Versace “.
“Questo è un momento molto eccitante per Versace”, ha detto Donatella Versace. “Sono passati più di 20 anni da quando ho assunto la compagnia insieme a mio fratello Santo e alla figlia Allegra. Sono orgogliosa che Versace rimanga molto forte sia nella moda che nella cultura moderna. Versace non è solo sinonimo dello stile iconico e inconfondibile, ma anche di essere inclusivo e abbracciare la diversità, oltre a dare potere alle persone di esprimersi. Santo, Allegra e io riconosciamo che questo passo successivo permetterà a Versace di raggiungere il suo pieno potenziale. Siamo tutti molto entusiasti di entrare a far parte di un gruppo guidato da John Idol, che ho sempre ammirato come visionario oltre che un leader forte e appassionato. Crediamo che far parte di questo gruppo sia essenziale per il successo a lungo termine di Versace. La mia passione non è mai stata più forte. Questo è il momento perfetto per la nostra azienda, che mette la creatività e l’innovazione al centro di tutte le sue azioni, per crescere “. Donatella ha aggiunto: “Santo, Allegra e io diventeremo azionisti di Capri Holdings Limited. Questo dimostra la nostra convinzione nel successo a lungo termine di Versace e nell’impegno per questo nuovo gruppo globale di lusso della moda “. “Il team di gestione di Versace continuerà a essere guidato dal Chief Executive Officer, Jonathan Akeroyd, che è stato un partner a fianco di Donatella capace di promuovere la crescita e il successo di Versace in tutto il mondo”, ha aggiunto John D. Idol. “Lui e Donatella hanno radunato un gruppo di senior management e team di progettazione che continuerà a portare Versace nel suo prossimo capitolo. Siamo estremamente fortunati ad essere in grado di acquisire un marchio così straordinario con un team incredibilmente talentuoso”. Infine Jonathan Akeroyd, Amministratore delegato di Versace, ha dichiarato: “Da quando mi sono unito a Versace più di due anni fa, il nostro obiettivo è stato sfruttare l’eredità dell’azienda e il riconoscimento del marchio in tutto il mondo (….) La visione ineguagliata di Donatella ha portato al continuo e crescente successo del nostro marchio. Sono entusiasta di entrare a far parte di Capri Holdings Limited, che sarà determinante per accelerare la nostra crescita a livello globale”.