Finanza Notizie Italia Tecnologie: dopo l’accelerazione dovuta al Covid, quali trend nei prossimi mesi?

Tecnologie: dopo l’accelerazione dovuta al Covid, quali trend nei prossimi mesi?

In un anno di grandi cambiamenti, dettati dal Covid, le aziende si sono adattate velocemente accelerando la trasformazione digitale e dimostrando grande resilienza. Ma come andrà il 2021 è la domanda che si pone Deloitte presentando la dodicesima edizione del report “Tech Trends”, lo studio che esplora tecnologie emergenti, strategie di business e processi di trasformazione digitale nel nuovo contesto socio-economico, con l’obiettivo di individuare le sfide dei prossimi 18-24 mesi.

 

Sono ben nove i trend esplorati dal report di quest’anno e che riguardano temi chiave come il lavoro del futuro, l’industrializzazione dell’intelligenza artificiale e le tecnologie che supportano diversità, equità e inclusione sociale all’interno dell’organizzazione. In sostanza, afferma lo studio di Deloitte, secondo il 40% dei CEO i CIO giocheranno un ruolo crescente nella business strategy. Strategia organizzativa e tecnologica sono oggi inseparabili e dovranno essere sempre più allineate per il successo dell’azienda. Il 97% dei professionisti della supply chain ha dichiarato di aver subito un’interruzione durante la fase più acuta dell’emergenza sanitaria. I produttori, rivenditori, distributori più proiettati verso il futuro stanno utilizzando tecnologie digitali avanzate, analisi di dati, robot e droni per trasformare i centri di costo della supply chain in network orientati al cliente e alla creazione di valore. Costrette ad abbracciare il digitale più velocemente che mai (prima della pandemia solo il 15% dei lavoratori beneficiava del Work-from-Home), le organizzazioni stanno mirando ad un nuovo equilibrio che renda le esperienze fisiche più digitali, e quelle digitali più fisiche.

Le tecnologie avranno un ruolo chiave per un ambiente di lavoro equo e inclusivo: oggi il 96% dei CEO considera Diversità, Equità e Inclusione una priorità strategica per l’azienda. Non solo. Fondamentale sarà anche industrializzare Machine Learning (ML) e Intelligenza Artificiale (IA): le aziende stanno realizzando che è sempre più necessario “industrializzare” modelli di ML e AI, fattori chiave delle prestazioni organizzative che aiutano a fare previsioni, prendere decisioni, rivelare anomalie e generare insight. Si prevede che il mercato delle Machine Learning Operations crescerà fino a raggiungere 4 miliardi di dollari entro il 2025. Lo studio di Deloitte mette in luce come il mercato delle tecnologie Machine Learning stia crescendo a un tasso del 44% annuo e si stima che raggiungerà un valore di 8,8 miliardi di dollari entro il 2022.

Le aziende moderne devono poi cambiare approccio anche alla Cybersecurity. “La pandemia da Covid-19 ha sconvolto i piani aziendali dall’oggi al domani e ha costretto le imprese a diventare più flessibili e reattive di quanto avessimo mai potuto immaginare, comprimendo i tempi di implementazione delle tecnologie che solitamente richiedono anni in settimane – afferma Lorenzo Cerulli, Partner Deloitte e Technology & Trasformation Leader per l’area Deloitte North and South Europe- Questo momento così critico ha portato a cambiamenti significativi, ma vediamo all’orizzonte un contesto socio-economico più promettente rispetto agli eventi turbolenti dello scorso anno, in cui sarà fondamentale capitalizzare ciò che abbiamo imparato. Per il rilancio del sistema Paese è fondamentale sviluppare un piano integrato che, grazie alle opportunità offerte dal programma Next Gen EU, riesca a porre le giuste basi per una crescita strutturale e sostenibile nel lungo periodo” conclude Cerulli.