Notiziario Notizie Italia Intesa Sanpaolo entra nell’insurtech con le polizze on demand di Yolo

Intesa Sanpaolo entra nell’insurtech con le polizze on demand di Yolo

Intesa Sanpaolo si muove verso le assicurazioni del futuro ed entra nel mondo dell’insurtech. Il big bancario italiano guidato da Carlo Messina ha annunciato l’ingresso nel capitale di Yolo, gruppo italiano di servizi e d’intermediazione assicurativa digitale, fondato da Simone Ranucci Brandimarte (che è anche presidente della quotata DigiTouch) e Gianluca De Cobelli nel 2017. Il nome dice già tanto sulla mission della giovane società: è l’acronimo di You only live once.

L’operazione ha visto in prima linea Neva Finventures, il corporate venture Capital che fa capo a Intesa Sanpaolo Innovation Center che investe in società fintech e in startup che intendono entrare in nuovi mercati e settori chiave quali la circular economy e data-driven economy. Neva Finventures, si legge nel comunicato stampa, ha guidato in qualità di lead investor il round (Series A round) da 5 milioni di euro, insieme a Barcamper Ventures (Primomiglio sgr), e ha nominato Alessia Truini, responsabile protezione di Intesa Sanpaolo Assicura, quale rappresentante del gruppo nel consiglio d’amministrazione di Yolo. Gli altri investitori che hanno partecipato al round sono Net Insurance e Miro Ventures.

Si tratta di un nuovo round di investimento che segue quelli realizzati nel 2017 e nel 2018 per quasi due milioni di euro, con la guida di Barcamper Ventures, e permette a Yolo di proseguire il percorso di sviluppo dimensionale e industriale. Fondi che permetteranno a Yolo di “accelerare lo sviluppo tecnologico della piattaforma insurtech, consolidare la leadership sul mercato italiano e avviare il piano di sviluppo internazionale, oltre a potenziali operazioni di M&A”.

Entrando nel dettaglio, Yolo è un player insurtech che svolge attività di intermediazione assicurativa esclusivamente in modalità digitale, in qualità di enabler tecnologico dei maggiori gruppi assicurativi e bancari. Yolo rappresenta una risposta per i consumatori digitali, ai quali viene garantita un’offerta di polizze on demand e a un’offerta ad hoc che risponde ai suoi bisogni. Tramite l’app dedicata è possibile sottoscrivere prodotti instant e pay per use su base giornaliera o mensile: dalla copertura viaggi, alla protezione volo e del proprio smartphone e coperture per attività sportive.

“Yolo è un partner dalle grandi potenzialità in ambito insurtech che potrà contribuire ad accelerare la leadership nel business assicurativo del nostro Gruppo”, afferma Mario Costantini, direttore generale di Intesa Sanpaolo Innovation Center e a.d. di Neva Finventures. Gianluca De Cobelli, co-fondatore e a.d. di Yolo ha dichiarato: “La nostra ambizione è far evolvere l’offerta assicurativa nel suo complesso per poter soddisfare le mutate esigenze del consumatore digitale“.

L’innovazione digitale modella anche il sistema finanziario e assicurativo italiano. Ed è in crescita l’utilizzo di servizi Fintech & Insurtech: in Italia sono 11 milioni gli utenti che ne hanno provato almeno uno, pari al 25% della popolazione italiana fra i 18 e i 74 anni, in forte crescita rispetto a quanto registrato un anno fa (+54%), quando la percentuale si attestava sul 16% (indagine condotta dall’Osservatorio Fintech & Insurtech con Nielsen Italia). Gli utenti internet utilizzano principalmente Mobile Payment (16%), servizi per gestire il proprio budget personale o familiare (15%) o per trasferimenti istantanei di denaro tra privati (12%).