Finanza Notizie Italia Immobiliare: i prezzi risalgono solo nelle grandi città, Bologna e Firenze guidano la ripresa

Immobiliare: i prezzi risalgono solo nelle grandi città, Bologna e Firenze guidano la ripresa

immobiliare, prezzi
Il mercato immobiliare stenta ancora a ripartire, nonostante le compravendite siano tornate a crescere. I prezzi delle case continuano a scendere ad eccezione di alcune grandi città, dove si osserva un trend positivo, grazie a una domanda in costante aumento.

Finora il 2018 non ha lasciato ancora intravedere segnali di ripresa per i prezzi del mattone in Italia. Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it, sul mercato residenziale nel primo semestre dell’anno, i valori degli immobili in vendita risultano in calo dello 0,4%. Rispetto a dicembre 2017 perdono ancora di più i piccoli centri (-0,8%), mentre la ripresa risulta ormai consolidata nelle grandi città, dove la percentuale di crescita dei prezzi è pari allo 0,4%. A livello geografico, la discesa dei prezzi degli immobili è un trend rilevato in tutte e tre le aree del paese, anche se il Nord è quella con il calo meno consistente, pari allo 0,2%.

A fronte di queste variazioni, per comprare un immobile in Italia a giugno, il prezzo medio è stato pari a 1.892 euro al metro quadro. La differenza tra la spesa media nei piccoli e nei grandi centri si fa sempre più ampia, alla luce di due andamenti ancora opposti. Se nelle piccole città (con meno di 250.000 abitanti) il prezzo medio richiesto per un immobile residenziale è pari a 1.641 euro/mq, nelle grandi la cifra ha raggiunto, a giugno, i 2.550 euro/mq.

Bologna e Firenze capitane della ripresa
Guardando più nello specifico ai capoluoghi di regione, balza immediatamente all’occhio il salto dei prezzi richiesti a Bologna, vero e proprio record nazionale. Qui i valori sono cresciuti del 3,7% in sei mesi e del 6% in un anno, con costi medi pari a 2.756 euro al metro quadrato. Segue il boom di Firenze, dove nel primo semestre 2018 i prezzi sono aumentati del 3%, pari adesso a 3.627 euro/mq, ancora una volta cifra record tra tutte le città.
Continua a crescere anche la spesa media per l’acquisto di una casa a Milano: da dicembre 2017 si è registrato un aumento dell’1,1%, con un valore medio di 3.270 euro/mq. Cifra che è sempre più distante da quella richiesta a Roma, dove un metro quadro vale 3.211 euro a fronte di un trend ancora in negativo che ha segnato -0,6% nel semestre. Degni di nota anche gli aumenti dei prezzi richiesti rilevati nei sei mesi presi in considerazione ad Aosta e Venezia, dove si è registrato rispettivamente un +1,2% e +2%. Più stabile, ma sempre in territorio positivo, la variazione di Napoli, dove le abitazioni costano lo 0,3% in più rispetto a dicembre (2.651 euro/mq).
Il rovescio della medaglia, con mercati ancora in forte sofferenza, è visibile in particolar modo in capoluoghi come Campobasso, dove la perdita semestrale ha superato il 6%, e ad Ancona e Potenza, in cui in sei mesi i prezzi degli immobili sono scesi di circa il 4%.

prezzi immobiliare