Finanza Notizie Italia Governo vuole togliere le concessioni ad Autostrade, multe fino a 150 milioni

Governo vuole togliere le concessioni ad Autostrade, multe fino a 150 milioni

Autostrade per l’Italia nel mirino del governo dopo la tragedia del crollo del ponte Morandi, sulla A10, a Genova, che ha comportato Il bilancio delle vittime è salito a 37. Questa mattina il ministro Toninelli ha sferrato un attacco deciso contro i vertici del gruppo autostradale che fa capo alla famiglia Benetton chiedendo le dimisisoni dei vertici e avviando le pratiche per revocare le concessioni per la gestione delle autostrade italiane. In arrivo possibili multe fino a 150 milioni di euro.

Le accuse di Di Maio: incassa pedaggi d’oro e paga tasse bassissime in Lussemburgo
Presa di posizione decisa ribadita dal vicepremier Luigi Di Maio. “I responsabili della tragedia di Genova hanno un nome e cognome, e sono Autostrade per l’Italia – tuona su Facebook il vice premier e leader del M5S – . Per anni si è detto che le gestioni private sarebbero state migliori di quelle statali. E così, oggi, abbiamo uno dei più grandi concessionari europei che ci dice che quel ponte era in sicurezza e non c’era niente che facesse immaginare il crollo. Autostrade doveva fare la manutenzione e non l’ha fatta. Incassa i pedaggi piu’ alti d’Europa e paga tasse bassissime, peraltro in Lussemburgo“. “Bisogna ritirare le concessioni e far pagare le multe – aggiunge Di Maio – . Il ministro Danilo Toninelli ha già avviato le procedure per il ritiro della concessione e per comminare le multe. Se un privato non è in grado, le autostrade le gestirà lo Stato. Prima di tutto si dimettano i vertici!”.

Il gruppo Atlantia, il cui titolo ieri è errivato a cedere 2 miliardi di euro di capitalizzazione oin Borsa dopo la notizia del crollo del Ponte Morandi, gestisce direttamente e indirettamente 3.020 km di rete pari al 50% della rete autostradale nazionale. Ieri Giovanni Castellucci, l’ad di Autostrade per l’Italia, aveva affermato che “Non mi risulta che il ponte fosse pericoloso e che andasse chiuso. Autostrade per l’Italia ha fatto e continua a fare investimenti”.