Finanza Notizie Italia Enel è il primo gruppo industriale in Italia, Poste quello con il maggior numero di dipendenti

Enel è il primo gruppo industriale in Italia, Poste quello con il maggior numero di dipendenti

Enel è il primo gruppo industriale italiano dopo due anni di supremazia di Exor, uscita perché trasferitasi in Olanda, e 11 anni di primato dell’Eni. E’ ciò che emerge dalla 52esima edizione dell’indagine “Le Principali Società Italiane” realizzata dall’Area Studi Mediobanca.

Enel in testa alla classifica. Nella Top 20 entra Vodafone Italia, esce Pirelli
Enel è il primo gruppo industriale italiano, con ricavi 2016 pari a 69,1 miliardi. Il suo primato viene raggiunto dopo due anni di supremazia di Exor (2014-2015), uscita perché trasferitasi in Olanda, e undici anni (2003-2013) di primato dell’Eni, scivolata in seconda posizione. Il Cane a sei zampe ha visto il fatturato scendere nel 2016 del 23% a 55,8 miliardi, a causa della discesa del prezzo del greggio. Enel ed Eni sono gli unici due gruppi italiani con più di 30 miliardi di fatturato. Scorrendo la classifica, in terza posizione si trova GSE, società pubblica che svolge attività di compravendita di energia elettrica, con vendite per 29,3 miliardi, davanti a Fca Italy (principale realtà industriale del gruppo Fiat in Italia) che con 26,2 miliardi di ricavi resta stabile in quarta posizione.

Guardando le prime 20 posizioni della graduatoria di Mediobanca, si segnala l’ingresso di Vodafone Italia in 20esima (vendite +1,1% sul 2015 a 6,2 mld). Rispetto allo scorso anno invece è uscita dalla Top20 Pirelli che, con ricavi a 6,1 miliardi è in 21esima posizione.
Sette delle prime 20 società appartengono al settore energetico (petrolifero o energia elettrica), sei alla gestione di infrastrutture o ai servizi e sette alla manifattura. Sette gruppi sono a proprietà pubblica, otto a controllo straniero: Prysmian di fondi esteri, Telecom di Vivendi, Edison di EDF, Esso di ExxonMobil USA, Kuwait della compagnia petrolifera nazionale del Kuwait, Parmalat della famiglia francese Besnier di Lactalis, GE della statunitense General Electric, Vodafone della londinese Vodafone Group.

Poste ha il maggior numero di dipendenti
Il gruppo con il maggiore numero di dipendenti è Poste Italiane con oltre 141mila unità, in calo dell’1,7% sul 2015. Segue Luxottica con 82.282 unità (+4,2%). Sopra le 60mila unità troviamo ancora Ferrovie dello Stato,
Edizione, Enel e Telecom Italia.
In termini di perdite, al primo posto Saipem con un rosso di 2,1 miliardi nel 2016, ovvero il 20,9% del fatturato. Considerando però la somma dei risultati 2015 e 2016 la regina delle perdite resta Eni con 10.242 milioni,
seguita da Saipem con 2.893 milioni. Enel è invece campione di utili con 4.766 milioni nel biennio 2015-2016, seguita da Snam con 2.099 milioni. Il primo privato va ad Edizione, terzo con 1.986 milioni.