Manovra, governo a Juncker: rinviare pensioni e reddito cittadinanza per liberare fino a 5 mld per investimenti

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

25 novembre 2018 - 10:37

MILANO (Finanza.com)

Reddito di cittadinanza e quota 100 rimandati per consentire che parte delle risorse necessarie per finanziarli venga utilizzata per ulteriori investimenti. E' la proposta riportata da Il Sole 24 Ore, che il governo M5S-Lega avrebbe presentato all'Ue, nella speranza di strappare il sì alla manovra.

"Quattro-cinque miliardi di minori spese per quota 100 e reddito di cittadinanza, legate all'avvio di entrambe le misure dal 1° aprile anziché da gennaio. Uno 0,2% del Pil recuperato sul 2,4% fissato come tetto per il 2019, che il premier Giuseppe Conte tenta di proporre al presidente della Commissione Ue, Jean-Cluade Juncker, come benzina aggiuntiva da gettare sul fuoco degli investimenti", scrive il quotidiano nell'edizione odierna.

Il documento che il premier Conte e il ministro dell'economia Giovanni Tria hanno presentato a cena a Palazzo Berlaymont con Juncker, *il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis e il Commissario agli Affari finanziari Pierre Moscovici, stando a quanto rende noto il Sole, è di quaranta pagine, suddivise in tre capitoli: "lavoro e sicurezza, interventi strutturali e semplificazione, investimenti".

"Si punta sugli strumenti forniti dalle leggi 196/2009 e 243/2012 che consentono al ministero dell'Economia (dunque a Tria) in via unilaterale di effettuare tagli compensativi se nel corso dell'anno, dai monitoraggi mensili, dovessero emergere scostamenti della spesa effettiva di ogni ministero dagli obiettivi".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]