Notiziario Notizie Italia Stellantis batte attese su tutti i fronti, titolo vola dopo conti. Confermata la guidance

Stellantis batte attese su tutti i fronti, titolo vola dopo conti. Confermata la guidance

Balzo dei profitti per Stellantis nel primo semestre dell’anno. Il colosso automobilistico ha riportato un utile netto di 8 miliardi di euro, in crescita del 34% rispetto al 1° semestre 2021. L’utile operativo rettificato risulta di 12,4 miliardi di euro, in crescita del 44% rispetto al 1° semestre 2021, con un margine del 14,1%. Il consensus Bloomberg era di utile operativo adj a 9,3 mld e un margine all’11,3%. Il Nord America rimane la regione a più alto margine operativo (18,1%) sostenuto dai marchi di SUV e camion Ram. Di contro la redditività più bassa è in Europa, dove le vendite sono diminuite del 18% e il margine operativo è stato del 10,4%.

I ricavi netti sono stati pari a 88 miliardi di euro, in crescita del 17% rispetto al 1° semestre 2021 proforma. Il consensus era fermo a 83,2 mld. Il flusso di cassa industriale netto si attesta a 5,3 miliardi di euro, in aumento di 6,5 miliardi di euro rispetto al 1° semestre 2021.

Stellantis ha in programma di investire 30 miliardi di euro in auto elettriche e software. Il gruppo nato dalla fusione tra PSA e FCA ha recentemente annunciato un cambio di strategia sulla Cina e questo mese interromperà la produzione Jeep nel paese asiatico ponendo fine a una joint venture con la cinese GAC.

Confermata la guidance sull’intero 2022 con margine utile operativo adjusted atteso a doppia cifra e industrial free cash flow positivo.

Il mercato sta premiando in avvio il titolo Stellantis che segna +3,7% circa in area 13,40 euro. 

“Primo semestre nettamente migliore anche dei più ottimisti nel consensus – afferma Equita SIM – . I risultati migliori sono stati registrati nonostante volumi di gruppo in calo (tranne in nord America), con price-mix e forex che hanno più che compensato gli elementi negativi”. 

Problema chip frena le vendite di auto

Le vendite globali di unità del gruppo sono diminuite del 7% a 2,93 milioni veicoli nel primo semestre complice il persistere di problemi della catena di approvvigionamento, inclusa la carenza di semiconduttori. La scarsità di chip “continuerà a essere un problema per il settore per il resto dell’anno”, ha affermato il Chief Financial Officer Richard Palmer.

Vendite auto elettriche balzano del 50%

Il gruppo Stellantis registra una decisa crescita le vendite di veicoli a basse emissioni (LEV), che includono veicoli elettrici a batteria (BEV), ibridi plug-in (PHEV) e a celle a combustibile. L’azienda si è posizionata al secondo posto nel mercato UE30 per vendite di BEV e LEV (con un divario inferiore a 1.000 veicoli rispetto al leader dei LEV) e al terzo posto nel mercato statunitense per vendite di LEV(6). Le vendite globali di BEV di Stellantis sono aumentate di quasi il 50% su base annua, raggiungendo le 136 mila unità nel 1° semestre. Stellantis offre attualmente 20 veicoli BEV, mentre altri 28 BEV saranno lanciati entro il 2024.