News Finanza Indici e quotazioni Wall Street futures in calo dopo ottima carrellata bilanci di banche Usa. Le trimestrali di questa settimana

Wall Street futures in calo dopo ottima carrellata bilanci di banche Usa. Le trimestrali di questa settimana

Con oggi inizia a Wall Street una settimana densa di appuntamenti e di novità provenienti dal fronte societario.

La stagione degli utili per la Corporate America è partita la scorsa settimana e ha visto osservate speciali le banche: JP Morgan, Morgan Stanley, Goldman Sachs, Citi e Wells Fargo hanno tutte comunicato di aver chiuso il terzo trimestre del 2021 con bilanci migliori delle attese.

La borsa Usa ha reagito positivamente, con il Dow Jones e lo S&P 500 che, con guadagni settimanali rispettivamente pari a +1,58% e +1,82%, hanno chiuso rispettivamente le settimane migliori da giugno e luglio.

Con un rialzo settimanale del 2,18%, il Nasdaq Composite ha chiuso la settimana migliore dalla fine di agosto.

Finora, hanno riportato i loro risultati di bilancio 41 società componenti dello S&P 500: di queste, l’80% ha battuto le stime sull’eps, stando ai dati raccolti da FactSet.

Sempre secondo FactSet, considerando le società che hanno già diffuso le trimestrali e le stime sull’utile per azione di quelle che non lo hanno ancora fatto, la crescita degli utili relativa al terzo trimestre dell’anno sarà pari a +30%, la terza crescita, su base trimestrale, più alta dal 2010 per le società quotate sul listino benchmark.

Alle 12.50 ora italiana, Wall Street manifesta comunque una certa cautela: i futures sul Dow Jones perdono 89 punti (-0,25%), a 35.081; quelli sullo S&P 500 arretrano di 14,50 punti (-0,30%), a 4.448 punti, mentre quelli sul Nasdaq Composite cedono lo 0,44% a 15.068 punti.

Nella settimana appena iniziata,Netflix, Johnson & Johnson, United Airlines e Procter & Gamble nella giornata di domani, mentre nel resto della settimana toccherà a Tesla, Verizon e IBM.