News Notiziario Notizie Italia OCSE: ad agosto inflazione al 10,3%

OCSE: ad agosto inflazione al 10,3%

L’inflazione su base annua nell’OCSE, misurata dall’Indice dei prezzi al consumo (IPC), è rimasta sostanzialmente stabile ad agosto 2022, raggiungendo il 10,3%, dopo il 10,2% di luglio e il 10,3% di giugno. Tra luglio e agosto 2022, l’inflazione complessiva è diminuita in 16 dei 38 Paesi OCSE, soprattutto grazie al rallentamento dei prezzi dell’energia. Tuttavia, 15 Paesi OCSE hanno continuato a registrare un’inflazione a due cifre nell’agosto 2022, con i tassi più elevati osservati in Estonia, Lettonia, Lituania e Turchia (tutti superiori al 20%).

L’inflazione dei prezzi dell’energia nell’OCSE è scesa al 30,2% su base annua ad agosto 2022, rispetto al 35,3% di luglio 2022, con cali in oltre il 60% dei Paesi OCSE. Al contrario, sia l’inflazione dei prezzi dei prodotti alimentari che l’inflazione al netto dei prodotti alimentari e dell’energia hanno continuato a crescere nell’OCSE ad agosto 2022.

Anche l’inflazione su base annua è rimasta sostanzialmente costante nei Paesi del G7, raggiungendo il 7,5% nell’agosto 2022. L’inflazione globale è diminuita in Canada, Francia, Regno Unito e Stati Uniti, grazie al rallentamento dei prezzi dell’energia, mentre è aumentata in Germania, Italia e Giappone. L’inflazione al netto dei prodotti alimentari ed energetici ha contribuito principalmente all’inflazione complessiva in Canada, Regno Unito e Stati Uniti, mentre il contributo combinato dei prezzi dei prodotti alimentari e dell’energia ha guidato l’inflazione complessiva in Francia, Germania, Italia e Giappone.

Nell’area dell’euro, l’inflazione su base annua misurata dall’Indice Armonizzato dei Prezzi al Consumo (IAPC) è salita al 9,1% ad agosto 2022, dall’8,9% di luglio 2022, in quanto l’aumento dell’inflazione dei prezzi dei prodotti alimentari e dell’inflazione al netto dei prodotti alimentari ed energetici ha più che compensato la decelerazione dei prezzi dell’energia. La stima flash di Eurostat per l’area dell’euro a settembre 2022 indica un ulteriore aumento dell’inflazione su base annua (al 10,0%), con l’inflazione al netto di alimentari ed energia stimata in aumento al 4,8% dal 4,3% di agosto 2022 e l’inflazione dei prezzi dell’energia al 40,8% dal 38,6% di agosto 2022. Nel G20, l’inflazione su base annua è rimasta stabile ad agosto 2022, al 9,2% per il terzo mese consecutivo. Al di fuori dell’OCSE, l’inflazione su base annua è aumentata in Argentina, India e Arabia Saudita, ma è diminuita in Brasile, Cina, Indonesia e Sudafrica.