Finanza Spid addio: l’Ue ha un sostituto migliore

Spid addio: l’Ue ha un sostituto migliore

Ha fatto discutere la volontà dell’Esecutivo Meloni, poi ritrattata almeno per ora, di abolire lo Spid, il Sistema Pubblico di Identità Digitale che con un click permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati aderenti.

Ma prima ancora dello Spid, basterebbe recepire, anche in Italia, un regolamento europeo del 2014 che garantirebbe validità a ogni tipo di contratto in tutti i Tribunali continentali. A parlarne è Antonello Curreli, Ceo di Multidialogo secondo cui “da tempo, chi amministra gli stabili, usa un software che permette di effettuare le convocazioni con valore probatorio, basta scaricare un sistema, Multicerta. Tutto nasce dal regolamento europeo Eidas, che fornisce regole comuni tra gli Stati membri, per interazioni elettroniche sicure fra cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni, ed incrementa la sicurezza e l’efficacia dei servizi elettronici e delle transazioni di e-business nell’Unione Europea”.

Il regolamento Eidas permette un’identificazione certa del mittente e del destinatario, comunicazioni inalterabili, certezza temporale di partenza e arrivo, dando così valore legale a qualsiasi comunicazione.

Sul proprio cellulare, semplicemente scaricando l’app Multicerta, si potrà  ricevere, con valore probatorio, i documenti e atti che non richiedono la forma scritta come accordi commerciali tra aziende, ordini / Conferme d’ordine, preventivi, condizioni generali di contratto, contratti di vendita di beni mobili registrati, accordi di riservatezza, DDT e contratti con point & click

”Il valore probatorio dell’acquisizione forense del consenso è equivalente a quello della firma elettronica” continua Curreli, secondo cui “una firma elettronica semplice che permetterebbe di agevolare una serie importante di azioni compiute quotidianamente, anche oltre le interlocuzioni condominiali”. La sfida è superare lo Spid, peraltro non user friendly per i privati, che renderebbe la vita più semplice mantenendo inalterata la sicurezza, conclude Curreli.