Finanza Notizie Mondo Tesla verso la conquista del mercato cinese. Gigafactory anche in Ue

Tesla verso la conquista del mercato cinese. Gigafactory anche in Ue

Novità in casa Tesla. L’azienda automobilistica guidata dall’istrionico Elon Musk starebbe pianificando di investire $5 miliardi di dollari per la costruzione di una fabbrica in Cina. A renderlo noto Bloomberg secondo una fonte vicina all’azienda che ha chiesto di non essere identificata. La società guidata da Musk sta valutando la possibilità di raccogliere fondi in Cina per finanziare almeno una parte degli investimenti per l’impianto.

Il piano cinese

Tesla ha deciso il mese scorso di costruire la fabbrica vicino a Shanghai, e si aspetta di iniziare a produrre la sua nuova Model 3 entro il 2020. Assicurare la presenza di una fabbrica in Cina è diventato cruciale per Tesla dopo che il governo di Pechino ha imposto una tariffa supplementare del 25 per cento sulle importazioni di automobili prodotte negli Stati Uniti come rappresaglia per i prelievi decisi dal presidente Donald Trump su 34 miliardi di dollari di prodotti cinesi. La Cina è il mercato più grande del mondo per le auto elettriche e il secondo mercato più grande per Tesla dopo gli States. Per ora nessun commento ufficiale. Gli analisti di Bloomberg e stimano che l’investimento richiesto potrebbe essere di circa 10 miliardi di dollari, il doppio di quello che Tesla starebbe pianificando.

La Cina non ha fatto mistero negli ultimi tempi di voler decuplicare le sue vendite annuali di veicoli a nuova energia entro il 2025, incoraggiando così centinaia di case automobilistiche a produrre veicoli elettrici, sostenute anche da investimenti da parte di governi locali, imprenditori del settore tecnologico e aziende di capitale di rischio. Il tutto prima che arrivi Tesla.

Tesla si espande in Ue: Olanda o Germania?

Ma non solo la Cina. Le mire espansionistiche di Musk si spingono anche in Europa. Come riporta oggi il Wall Street Journal Tesla aprirà una sua fabbrica in Germania o nei Paesi Bassi. Secondo il quotidiano statunitense sono già in atto colloqui tra la casa automobilistica californiana e le autorità locali in due distinte regioni della Federazione tedesca e in Olanda. Proprio in Olanda la casa automobilistica ha un piccolo stabilimento non produttivo, dedito esclusivamente all’assemblamento della model S e della model X. Secondo gli analisti però è la Germania il luogo prescelto per la nuova fabbrica europea visto che Elon Musk vorrebbe infatti fare concorrenza diretta a colossi tedeschi come Bmw, Audi e Mercedes.