Finanza Notizie Mondo Pimco: per la prima volta le donne superano gli uomini nel controllo della ricchezza privata

Pimco: per la prima volta le donne superano gli uomini nel controllo della ricchezza privata

DonnePer la prima volta, le donne negli Stati Uniti hanno superato gli uomini nel controllo della ricchezza privata, dando loro un potere decisionale su circa 14 trilioni di dollari .Il fattore donne nell’economia globale è l’oggetto di uno studio di Cathy Stal, Managing Director di PIMCO, dal titolo “Il potere economico delle donne si sta espandendo – La gestione degli investimenti tiene il passo?” che mette in luce l’espansione delle donne o nel potere economico.

Donne e lavoro: ultimi dati

Secondo gli ultimi dati resi noti da uno studio McKinsey del 2018 emerge che le donne americane costituiscono il 47% della forza lavoro degli Stati Uniti e sono responsabili dell’avvio del 41% di nuove imprese. Lo studio in particolare ha rilevato che le aziende con i team dirigenziali a più alta mescolanza di genere avevano il 21% di probabilità in più di ottenere una redditività superiore alla media rispetto alle aziende con meno gender diversity.

Come risponde il settore finanziario

Non si è dimostrato pronto a rispondere a questo cambiamento demografico come molti di noi avrebbero sperato” scrive l’analista di PIMCO secondo cui più donne potrebbero rappresentare e prendere decisioni in merito alle migliaia di miliardi di dollari in asset dei clienti gestiti quotidianamente dal settore. Recentemente PIMCO ha commissionato un’indagine sul punto di vista delle donne nell’investimento, includendo i loro obiettivi, performance attese e filosofia di investimento, apprendendo che molte donne considerano la ricchezza come una componente di una vita equilibrata, olistica: la ricerca della ricchezza, da sola, non è sufficiente.
Gli analisti di PIMCO hanno avviato la propria ricerca ospitando piccoli gruppi di discussione – focus group -incoraggiando i partecipanti a condividere le loro impressioni di investimento. Questi gruppi hanno evidenziato come allo stato attuale il quadro tradizionale del settore finanziario per aiutare le persone a gestire le proprie risorse non funzioni per molte donne.

Dall’analisi è emerso, secondo le impressioni dei gruppi, che il settore finanziario è impostato per essere complicato e scomodo per le donne. Le donne vogliono potere e controllo sulle loro finanze, ma sono felici di delegare a partner di qualità – consulenti e manager che condividono i loro valori e impiegano un approccio trasparente e diretto. Inoltre gli advisor presuppongono che tutti gli investitori abbiano un orizzonte di investimento a lungo termine, ma le vite delle donne e gli obiettivi di investimento sono più complicati e immediati. “Tutti questi risultati iniziali hanno così confermato che le donne sono un catalizzatore di cambiamento e opportunità” scrive l’analista di PIMCO “ capace di ridefinire le regole e stabilendo nuove aspettative per il settore”. “E la buona notizia” conclude “è che il settore ha un’occasione per reagire e dare potere alle donne per trovare l’equilibrio vita-ricchezza”.