Finanza Notizie Mondo FaceCoin, Facebook studia la sua criptovaluta

FaceCoin, Facebook studia la sua criptovaluta

Inviare denaro in tempo reale tramite WhatsApp e una valutazione non legata all’instabilità del mercato ma ancorata a beni materiali come l’oro o il dollaro statunitense. Sarebbero le caratteristiche del progetto al quale starebbe lavorando Facebook, secondo quanto riportano il New York Times e Bloomberg. 

FACECOIN, LE CARATTERISTICHE La valuta digitale di Facebook potrebbe chiamarsi FaceCoin e potrebbe essere lanciata entro quest’anno o all’inizio del prossimo. Basato sulla blockchain, il sistema della catena dei blocchi alla base di tutte le criptovalute, garantirebbe tracciabilità e sicurezza. Inoltre, sarebbe uno stablecoin, cioè una moneta digitale sostenuta da un paniere di beni fisici come il dollaro statunitense o l’oro. “Come tante altre società, Facebook sta valutando opzioni per sfruttare le potenzialità della tecnologia di blockchain. Questo nuovo piccolo team sta valutando diverse applicazioni. Al momento non abbiamo nulla di più da condividere“, ha riferito la società a Bloomberg.

MOSSA ANTI-COMPETITOR Come scritto, il sistema potrebbe essere disponibile entro il 2020, anche per lanciare un messaggio alla concorreza di altre app di messaggistica come Telegram e Signal (la prima ben più conosciuta in Italia), le quali starebbero lavorando a soluzioni analoghe basate su una loro criptovaluta.

Nel frattempo, nel settore chat e non in seno a Facebook ma ad un’altra società, è partito invece un singolare “esperimento sociale“, così lo definisce il suo inventore. L’app si chiama Expensive Chat ed è stata messa in piedi dal programmatore Marc Koehlbrugge: fa pagare un cent per ogni carattere scritto. Un’idea decisamente particolare che fa “spendere soldi per chattare con degli sconosciuti che spendono soldi per chattare con degli sconosciuti“. Al momento sono già stati spesi quasi 300 dollari da una serie di utenti e il ricavato va direttamente nel conto corrente dell’imprenditore.