Finanza Notizie Mondo Apple acquista Shazam, l’app che identifica le canzoni

Apple acquista Shazam, l’app che identifica le canzoni

Apple fa shopping nel mondo dei servizi musicali. E lo fa acquistando Shazam, la celebre app che permette di riconoscere le canzoni con un semplice tocco. Basta, infatti, aprire l’applicazione scaricata sul proprio smartphone, cliccare sul bottone blu con il simbolo di Shazam ed ecco che appare il titolo della canzone e il nome dell’artista.

La società di Cupertino ha così confermato ieri sera le indiscrezioni che circolavano da giorni sul web. Non sono stati comunicati al mercato i termini finanziari dell’operazione, ma secondo quanto anticipato dal sito TechCrunch il valore dell’acquisizione dovrebbe aggirarsi sui 400 milioni di dollari.

“Fin dal lancio di App Store, Shazam si è costantemente classificata come una delle app più popolari per il sistema operativo iOS. Oggi è utilizzata da centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, su più piattaforme”, ha dichiarato in una nota il gruppo fondato da Steve Jobs affermando che Apple Music e Shazam si fondono alla perfezione, condividendo la passione per la scoperta della musica e offrendo esperienze musicali eccezionali ai propri utenti“. E da Cupertino hanno aggiunto: “Abbiamo in serbo progetti entusiasmanti e non vediamo l’ora di unirci a Shazam dopo l’approvazione dell’accordo”.

Shazam è un’app mobile che permette di riconoscere la musica e i programmi tv “intorno a te”. La società, con sede a Londra, è stata fondata quasi 20 anni fa, e più precisamente nel 1999 da Chris Barton e Philip Inghelbrecht, due studenti dell’Università californiana Berkeley. I due studenti alla ricerca di uno specialista audio, si sono imbattuti in Avery Wang della Stanford University (attualmente è l’unico fondatore ad essere rimasto in azienda e ricopre il ruolo di chief scientist). Tra gli investitori di Shazam Kleiner Perkins Caufield & Byers, Institutional Venture Partners, DN Capital, e Acacia Capital Partners.