Finanza Notizie Italia Mercati tonici in attesa discorso Powell a Sintra, bene le banche italiane

Mercati tonici in attesa discorso Powell a Sintra, bene le banche italiane

Borse europee ben intonate in attesa dei discorsi di Powell (Fed) e Kuroda (BoJ) nella giornata conclusiva del Forum di Sintra, in Portogallo, organizzato dalla Bce. A spiccare è il rally di Piazza Affari (+0,8% il Ftse Mib) sotto la spinta delle anche; più contenuti i rialzi di Dax (+0,31%9 ed Euro Stoxx 50 (+0,4%).

I mercati europei trovano sponda nel recupero di ieri di Wall Street dopo la debolezza pronunciata a causa dei timori di guerra commerciale. L’intonazione positiva dei mercati arriva questa mattina dall’Asia dove i listini tentano il recupero, guidati da Tokyo che ha chiuso in rialzo dell’1,2%.

A Milano in luce soprattuto il settore bancario: +2,5% circa per Banco Bpm, Bper e Ubi Banca, +2% Unicredit. Il settore si giova delle indicazioni circa una impostazione più accomodante della Bce nella gestione dei crediti deteriorati (NPL). La nuova proposta Bce potrebbe prevedere delle eccezioni a cui concedere più anni per provvedere alle sofferenze. Inoltre ieri sono circolate nuove indiscrezioni circa l’accelerazione del processo di de-risking per alcuni istituti (Banco Bpm potrebbe cedere più dei 3,5 mld di Npl preventivati).

Tracollo invece per il titolo Salvatore Ferragamo. Dopo non aver fatto prezzo in avvio per eccesso di ribasso sul prezzo di controllo, il titolo della maison del lusso cede circa il 7% a quota 22,81 euro.

A scatenare le vendite la notizia della cessione da parte di Ferragamo Finanziara, holding della famiglia che detiene il 57,78% del capitale della maison del lusso, di 5,9 milioni di azioni Ferragamo attraverso la procedura di accelereted bookbuild riservata a investitori istituzionali. La quota di controllo è così scesa dal 57,8% al 53,7% circa.