Finanza Notizie Italia Casa, cresciuto del 22% rispetto al 2021 l’interesse per la classe energetica

Casa, cresciuto del 22% rispetto al 2021 l’interesse per la classe energetica

Aumenta l’interesse (+22% a/a) degli italiani verso la classe energetica nelle ricerche di una casa in affitto o in vendita. A evidenziarlo è un’indagine realizzata da Casa.it.

La classe energetica è un aspetto sempre più rilevante da considerare quando si valuta un immobile da acquistare o da affittare, soprattutto in questo momento di forte aumento dei costi dell’energia, in quanto le case con un’elevata classe energetica consentono di risparmiare sui consumi. La classe energetica degli immobili rappresentata delle lettere A4, A3, A2, A1, B, C, D, E, F, G (dalla più performante a quella meno) indica, infatti, il livello dei consumi energetici delle case sulla base di parametri funzionali e strutturali.

Le persone stanno ponendo sempre maggiore interesse verso la classe energetica degli immobili. “Nei primi 5 mesi del 2022 abbiamo rilevato un incremento delle ricerche di immobili in vendita o in affitto con l’inserimento del filtro per la classe energetica del +22% anno su anno su Casa.it” – commenta Daniela Mora, Head of Consumer & Brand Marketing di Casa.it.

Se l’interesse verso la classe energetica sale, dall’altra parte gli immobili in vendita appartenenti alle classi energetiche meno efficienti rappresentano ancora la quota più rilevante dell’offerta. Casa.it ha analizzato gli annunci di appartamenti di tre locali tra gli 80 e i 100 mq in vendita nelle principali città italiane nel mese di maggio 2022 e dall’analisi è emerso che gli immobili in classe G rappresentano ancora la quota più rilevante a Palermo con l’89% dei trilocali tra gli 80 e i 100 mq in vendita, a Roma e a Genova con il 77%, a Firenze con il 57%. La situazione è migliore a Milano con il 48% dei trilocali tra gli 80 e i 100 mq in vendita in classe G, a Torino con il 28% e a Bologna con il 25%.

Tra le città analizzate Bologna è la città ad avere la quota maggiore di trilocali tra gli 80 e i 100 mq in vendita appartenenti alle prime classi energetiche (A e B) con il 40% dell’offerta. Seguono Firenze con il 24% dei trilocali tra gli 80 e i 100 mq in vendita in classe A e B, Milano con il 13%, Roma e Torino con il 10%, Palermo con il 4% e Genova con il 3%.

Ma quanto incide la classe energetica sul valore degli immobili? La classe energetica di appartenenza è uno dei fattori che incide sul prezzo degli immobili e Casa.it ha studiato l’impatto della classe energetica sul valore medio degli appartamenti di tre locali in vendita tra gli 80 e i 100 mq a maggio 2022. A Milano un trilocale di 80-100 mq in classe A costa mediamente il +31,3% rispetto ad un immobile dello stesso taglio e metratura in classe G; a Roma il +17,7%; a Torino il +102,8%; a Palermo il +27,8%; a Genova il +80%; a Bologna il +25,3%; a Firenze il +8%.