Finanza Notizie Italia Agricoltura 4.0: arriva in Italia la prima polizza satellitare contro i rischi climatici

Agricoltura 4.0: arriva in Italia la prima polizza satellitare contro i rischi climatici

Tutelare le aziende agricole dai rischi climatici: questo è l’obiettivo della prima polizza satellitare per l’agricoltura lanciata sul mercato italiano dal gruppo Crédit Agricole, in collaborazione con Airbus, società specializzata nelle tecnologie satellitari.

La prima polizza satellitare sull’agricoltura

Si chiama “Protezione Foraggio-SAT” la prima polizza “Remotely Sensed Index Based” che tutela le aziende agricole impegnate nella coltivazione di pascoli, erbai e prati, destinati alla produzione di foraggio dalla perdita di produttività determinata dai rischi climatici, quali siccità, inondazioni e tempeste, in costante crescita negli ultimi anni. Si tratta di un nuovo prodotto nel mercato assicurativo dell’agroalimentare che si basa su un innovativo metodo di telerilevamento che valuta e monitora la produzione di foraggio sul territorio italiano utilizzando immagini dallo spazio. A scadenza del periodo di osservazione, il sistema calcola l’eventuale perdita di produzione e attiva una modalità di indennizzo semplificata, che prevede il risarcimento automatico, senza bisogno di perizie e richieste da parte del cliente. La differenza con altre polizze parametriche presenti sul mercato italiano delle assicurazioni agricole è che “Protezione Foraggio-SAT” non utilizza stazioni di rilevazione meteorologiche a terra e parametri climatici (come ad esempio millimetri di pioggia o temperatura) ai quali collegare un valore di risarcimento ma, grazie al sistema satellitare, monitora l’effettiva crescita delle colture e la indicizza ad un valore standard rispetto al quale verrà calcolato l’indennizzo in caso di perdita di resa, comunicandolo in maniera trasparente e costante durante l’anno all’agricoltore assicurato.

“Protezione Foraggio-SAT è un prodotto innovativo perché permette alle aziende agricole impegnate nella produzione di foraggio di concentrarsi sull’attività produttiva esternalizzando i rischi e così facendo veicolare maggiori risorse e investimenti verso un’agricoltura più sostenibile” – sostiene Laura Brancaleoni, Direttore Commerciale e Marketing di Crédit Agricole Assicurazioni. “Con questo prodotto, unico in Italia, il cliente agricoltore può beneficiare di vantaggi rilevanti quali: un prezzo competitivo per assicurare le colture foraggere, modalità di rimborso semplificate, che prevedono il risarcimento automatico, senza perizia e richiesta di indennizzo e la possibilità di beneficiare di una sovvenzione pubblica che abbatte fino al 65% il costo della polizza” conclude Brancaleoni.