Finanza Bolletta gas in aumento del 13,7% per novembre. Spesa annua sfonda tetto di 1700 euro

Bolletta gas in aumento del 13,7% per novembre. Spesa annua sfonda tetto di 1700 euro

Aumenta la bolletta del gas per le famiglie ancora in tutela. Dopo il calo del mese di ottobre (-12,9%), in base all’andamento del mercato all’ingrosso italiano per la famiglia tipo in tutela per i consumi del mese di novembre si registra una crescita del +13,7% rispetto al mese scorso. Così ha deciso l’Arera per cui in termini di effetti finali, la spesa gas per la famiglia tipo nell’anno scorrevole (compreso tra il 1° dicembre 2021 e il 30 novembre 2022) è di circa 1.740 euro, +63,7% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° dicembre 2020 – 30 novembre 2021).

L’Autorità ricorda che come previsto dal decreto “Aiuti Bis”, per il IV trimestre ARERA ha azzerato gli oneri generali di sistema anche per il gas e confermato il potenziamento del bonus sociale per le famiglie con un livello ISEE fino a 12.000 euro (20.000 euro per le famiglie numerose), erogati automaticamente in bolletta agli aventi diritto a condizione che abbiano richiesto un ISEE per l’anno 2022. Confermata anche la componente negativa UG2 per i consumi gas fino a 5.000 smc/anno e la riduzione Iva sul gas al 5%.

Codacons: per gas spesa sale a oltre 1700 euro all’anno

Le nuove tariffe decise da Arera equivalgono ad una spesa per la fornitura di gas che raggiunge quota 1.713 euro annui a famiglia. Lo afferma il Codacons, commentando i nuovi prezzi del gas disposti dall’Autorità per il mese di novembre. Rispetto alle tariffe in vigore nell’ultimo trimestre del 2021, l’aumento è pari al 26,4%, con la spesa del gas che, a causa dell’ aggiornamento odierno, sale in media di +358 euro a famiglia.

“Una catastrofe! Governo intervenga immediatamente modificando il Dl Quater, altrimenti sarà un Natale in bianco per le famiglie. Già le bollette erano da infarto e insostenibili, ma ora si è abbattuto un nuovo tsunami sugli italiani” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori. Secondo lo studio dell’Unc, per una famiglia tipo in tutela il 13,7% significa spendere su base annua 207 euro in più. La spesa totale nei dodici mesi (non, quindi, secondo l’anno scorrevole, ma dal 1° novembre 2022 al 1° ottobre 2023 nell’ipotesi di prezzi costanti) arriva alla cifra lunare di 1714 euro, che sommati ai 1782 della luce già scattati il 1° ottobre, determinano una stangata complessiva pari a 3496 euro.