Petrolio: WTI e Brent oltre $70, record in ultimi anni dopo rapporto AIE. E Goldman Sachs vede presto $80

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

11 giugno 2021 - 14:22

MILANO (Finanza.com)

Prezzi del petrolio in rialzo, sulla scia delle dichiarazioni arrivate dall'Agenzia Internazionale dell'Energia che, nel suo rapporto mensile, ha affermato che i produttori dei paesi dell'Opec + avranno bisogno di incrementare la loro offerta per soddisfare la crescita della domanda, che dovrebbe tornare ai livelli pre-pandemici entro la fine del 2022.

Le prospettive di un forte recupero della domanda fanno salire i prezzi del petrolio, con le quotazioni del Brent che viaggiano al record dal maggio del 2019, vicino ai $73 al barile.

I futures sul contratto WTI balzano oltre $70,75, all'indomani del valore di chiusura più alto dall'ottobre del 2018.

Gli analisti di Goldman Sachs prevedono un balzo dei prezzi del Brent fino a $80 al barile, nel corso dell'estate, grazie alla ripresa dell'economia globale che continuerà a essere sostenuta dalle vaccinazioni alla popolazione globale.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967