Azionario: ancora buy su titoli oil, bene Saipem ed Eni. Settore aereo sconta WTO su tariffe punitive Trump

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

16 settembre 2019 - 13:47

MILANO (Finanza.com)

Il rally storico dei prezzi del petrolio, alimentato dalla notizia dell'attacco sferrato contro due maxi raffinerie di Saudi Aramco e dalla conseguente escalation delle tensioni geopolitiche tra gli Stati Uniti e l'Iran, continua a fare da assist ai titoli del settore oil.

Tra quelli scambiati sui listini europei si mettono in evidenza BP +4,76% e Royal Dutch Shell +2,92%. Bene anche Eni +2,8% e Saipem +3%. In generale il settore oil & gas europeo mette a sgeno un rialzo del 3%.

La prospettiva di un carburante più costoso mette invece sotto pressione i titoli del settore aereo, che sconta però anche un'altra minaccia: il WTO, l'Organizzazione mondiale del commercio, ha dato infatti semaforo verde alla volontà degli Stati Uniti di Trump di imporre tariffe punitive contro l'Ue, accusata di erogare sussidi a favore del colosso francese Airbus.

Male i titoli del settore, con Lufthansa -3,4%, Airbus -4%, AirFrance KLM -4,6%, easyJet -2%.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]