Inflazione Cina: indice prezzi produzione +9% a maggio, record da 2008. Pechino dà il via a controllo prezzi?

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

9 giugno 2021 - 07:28

MILANO (Finanza.com)

Boom in Cina per l'indice dei prezzi alla produzione, termometro - insieme all'indice dei prezzi al consumo - del trend dell'inflazione.

I prezzi delle commodities più alti hanno portato i prezzi alla produzione a volare del 9% su base annua nel mese di maggio, al ritmo più forte dal 2008.

Il balzo è stato superiore al +8,5% atteso dal consensus e al +6,8% di aprile.

Su base mensile, il rialzo è stato pari a +1,6%.

Nella giornata di ieri, la Commissione cinese di sviluppo e riforma nazionale, (NDRC-National Development and Reform Commission) - che rappresenta l'autorità numero uno per la pianificazione dell'economia - ha invitato tutte le autorità provinciali a rafforzare la loro supervisione sui prezzi del mercato delle materie prime, facendo il massimo degli sforzi per assicurare che l'offerta dei prodotti più importanti sia adeguata e che i prezzi siano in generale stabili.

La commissione ha praticamente garantito che agirà per tenere sotto controllo l'inflazione di alcuni beni, lanciando di conseguenza un controllo sui loro prezzi.

Oggi è stata resa nota anche l'inflazione cinese misurata dall'indice dei prezzi al consumo che, nel mese di maggio, è salita su base annua dell'1,3%, in misura inferiore rispetto al +1,6% atteso dal consensus. Su base mensile, il dato è sceso dello 0,2%.


Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967