News Finanza Dati Bilancio Mondo Trimestrali BlackRock: utili in calo del 15% nel IV trimestre

Trimestrali BlackRock: utili in calo del 15% nel IV trimestre

BlackRock, il più grande gestore di fondi al mondo, ha registrato un utile netto di 1,36 miliardi di dollari, o 8,93 dollari per azione, nel quarto trimestre del 2022, in calo del 18% rispetto agli 1,65 miliardi, o 10,68 per azione, dello stesso periodo del 2021.

Le entrate sono diminuite del 15% a 4,34 miliardi di dollari rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

Le attese degli analisti erano di un utile per azione di 8,11 dollari su ricavi per 4,26 miliardi di dollari.

Ecco come hanno performato le varie divisioni:

Gli asset under management (AUM) si sono attestati a 8,59 trilioni di dollari, in calo del 14% rispetto ai 10,01 trilioni di dollari di un anno fa.

“BlackRock ha realizzato oltre 300 miliardi di dollari di afflussi netti e una crescita organica positiva delle commissioni di base nel 2022 – ha commentato il CEO Laurence Fink – Questi risultati leader del settore riflettono le decisioni di migliaia di organizzazioni e investitori che ripongono continuamente la loro fiducia in BlackRock”.

Mentre, le entrate nel IV trimestre sono stati di 113,7 miliardi di dollari, in calo rispetto ai 211,7 miliardi di dollari del quarto trimestre del 2021. Se si analizzano gli afflussi per tipologia di investimento, +61,4 miliardi arrivano dalla gestione attiva, +84,3 miliardi da indici e ETF, -31,9 miliardi dal Cash management.

Il CEO di BlackRock, Larry Fink, ha avvertito che “i mercati negativi hanno avuto un impatto sostanziale” sui risultati finanziari della società, colpendo ricavi e profitti.

Larry Fink: BlackRock non è immune alle condizioni di mercato

Il gestore patrimoniale “non era immune da condizioni di mercato complesse e volatili”, ha affermato Fink in una nota interna ai dipendenti, visionata dal Financial Times.

Inoltre, ha osservato che l’ambiente operativo “è diverso da qualsiasi cosa abbiamo visto negli ultimi decenni”.

Fink ha affermato che “il 2022 è stato un anno di enorme transizione per la geopolitica e i mercati”, aggiungendo che “questa è stata la prima volta da decenni che sia i mercati azionari che quelli obbligazionari sono scesi contemporaneamente”.