News Finanza Notizie Italia Piazza Affari annaspa post-Fed, Ferrari e Fineco in coda al Ftse Mib. Bene Stm dopo i conti

Piazza Affari annaspa post-Fed, Ferrari e Fineco in coda al Ftse Mib. Bene Stm dopo i conti

Avvio in deciso calo per Piazza Affari all’indomani della Fed. Il Ftse Mib si muove in area 26.260 punti (-1,35%) in linea con la negatività delle altre principali Borse. Ieri sera la Fed ha spianato la strada alla possibilità di più rialzi dei tassi da marzo in avanti e alla riduzione in modo significativo del suo bilancio. “Ho la forte sensazione che potremo alzare i tassi senza mettere a repentaglio l’occupazione – ha detto Powell – Esiste un bel po’ di spazio per alzare i tassi senza procurare danni al mercato del lavoro”.

Tra le big di Piazza Affari i cali maggiori sono quelli di Prysmian, Interpump, Ferrari e Fineco che cedono il 2,5% circa. Male anche Stellantis (-1,31%) che punta ad acquisire quota maggioranza nella jv con GAC Group in Cina.

In controtendenza STM (+1,8% a 40,54 euro) che ha chiuso il quarto trimestre 2021 con ricavi per 3,56 miliardi di dollari (+9,9%), sopra la guidance che era di 3,4 mld. STM per il 2022 stima ricavi compresi tra 14,8 miliardi e 15,3 miliardi di dollari. L’utile netto trimestrale è di 750 milioni di dollari (+30,2%).

Infine, Leonardo (-1,45%) ha precisato che non è stata presa nessuna decisione formale su valorizzazione Drs rispondendo così a rumors di stampa su una potenziale vendita di una linea di business di Leonardo Drs.