News Notiziario Notizie Altri paesi Europa Goldman Sachs, l’Europa supererà l’inverno con più scorte di gas

Goldman Sachs, l’Europa supererà l’inverno con più scorte di gas

L’Europa finirà l’inverno con scorte di gas superiori alle previsioni a causa del clima mite, che darà sollievo alla regione alle prese con una storica crisi energetica, secondo l’ultimo report di Goldman Sachs Group.

Gli sforzi per risparmiare energia, insieme alle deboli importazioni cinesi di gas naturale liquefatto, significano che le scorte di gas in Europa saranno piene quasi del 30% alla fine di marzo, rispetto a una precedente previsione del 21% al 23%.

Ciò offre più spazio di manovra al vecchio continente per ricostruire le scorte di gas durante l’estate per il prossimo inverno, hanno scritto gli analisti di Goldman Sachs.

“L’estate è quando lo storage deve essere costruito. La sfida di portare ancora una volta le scorte ad almeno il 90% in queste circostanze rinnoverà, a nostro avviso, il senso di urgenza per distruggere la domanda.”

Goldman ha tagliato le sue previsioni sui prezzi del gas naturale europeo per l’estate a 180 euro ($ 186) per megawattora, in calo di 55 euro rispetto a una previsione precedente. Martedì i future sui benchmark europei hanno chiuso a 124 euro.

Il clima eccezionalmente mite sperimentato nell’Europa nordoccidentale da ottobre ha portato a un forte calo dei prezzi del gas prima di quanto previsto da Goldman, hanno affermato gli analisti.

L’Europa è alle prese con una carenza di carburante dopo che la Russia ha tagliato la fornitura di gas al continente per a causa del sostegno del blocco all’Ucraina. Mentre l’Europa è stata in grado di rifornire le scorte per questo inverno, il prossimo anno sarà molto più impegnativo senza il flusso di gas russo e potenzialmente più concorrenza dalla Cina per il carburante.