News Notiziario Notizie Altri paesi Europa Gas: prezzi di nuovo sotto pressione con temperature più fredde e calo forniture

Gas: prezzi di nuovo sotto pressione con temperature più fredde e calo forniture

I prezzi del gas naturale in Europa sono aumentati mentre le forniture più basse e una previsione di temperature più fredde dovrebbero far aumentare la domanda.

Gli ordini per i flussi russi attraverso l’Ucraina sono diminuiti di nuovo e rimangono molto al di sotto dei livelli visti all’inizio di aprile. La domanda di gas è destinata ad aumentare nella prossima settimana, dato che sono previste temperature inferiori alla media in gran parte dell’Europa, ha detto Maxar in un rapporto quotidiano.

La richiesta della Russia per i pagamenti di gas in rubli rimane un tema scottante dopo che l’Unione Europea ha detto venerdì che il nuovo meccanismo viola le sanzioni esistenti. Uniper SE, uno dei maggiori acquirenti di gas russo, ha indicato che è possibile effettuare i futuri pagamenti in euro ed essere ancora in linea con le richieste di Mosca.

L’aumento dei flussi di GNL ha aiutato ad alleviare le preoccupazioni, con le importazioni dell’Europa nord-occidentale in rotta per eguagliare i livelli record visti a gennaio. Almeno una dozzina di nuovi carichi sono attesi entro la fine del mese.