News Notiziario Notizie Italia Enel (+0,93%) completa la cessione del business della trasmissione di elettricità in Cile

Enel (+0,93%) completa la cessione del business della trasmissione di elettricità in Cile

A Piazza Affari il titolo Enel chiude l’ultima seduta settimanale con un rialzo dello 0,93% a quota 5,22 euro ad azione, portando così il bilancio da inizio anno ad una perdita del -26%.

Nella giornata di oggi il gruppo guidato da Francesco Storace ha comunicato di aver perfezionato la cessione del business della trasmissione di elettricità in Cile.

Nel dettaglio, Enel attraverso la sua controllata Enel Chile, ha perfezionato in data odierna la cessione dell’intera partecipazione, pari al 99,09% del capitale sociale, detenuta in Enel Transmisión Chile, società quotata cilena di trasmissione di energia elettrica, a Sociedad Transmisora Metropolitana (STM), controllata da Inversiones Grupo Saesa Ltda (Grupo Saesa).

STM ha pagato un corrispettivo complessivo in termini di equity di 1.399 milioni di dollari USA per l’intera partecipazione detenuta da Enel Chile in Enel Transmisión Chile, corrispondenti a circa 1.575 milioni di dollari USA in termini di entreprise value, incluso l’aggiustamento prezzo basato sull’applicazione di un tasso di interesse a decorrere dal 1° gennaio 2022 fino alla data di lancio dell’offerta pubblica di acquisto.

L’operazione è in linea con l’attuale Piano Strategico del Gruppo Enel, in quanto contribuisce all’obiettivo di focalizzarsi sui core business nei Paesi Tier-1, fra cui il Cile, uscendo da altri business non più allineati con la strategia del Gruppo, come le attività di trasmissione.

Enel Transmisión Chile gestisce 683 km di linee di trasmissione e 60 sottostazioni (57 di proprietà della società e tre di terzi) nell’area metropolitana di Santiago.