News Finanza Notizie Italia Credem scatta in Borsa, indicatori patrimoniali più forti

Credem scatta in Borsa, indicatori patrimoniali più forti

Balzo in Borsa per Credem (+1,8% a 7,29 euro) all’indomani della diffusione dei dati definitivi relativi al 2017, che confermano i dati preliminari 2017 ad eccezione dei coefficienti patrimoniali che sono aumentati a seguito dell’autorizzazione a non dedurre la partecipazione in Credemvita ricevuta in data 1 marzo dalla Banca Centrale Europea ed effettiva a partire dalla data del 31 dicembre 2017. Il CET1 ratio è aumentato da 13,32% a 13,69% (+37 bps), dato oltre 6 punti percentuali al di sopra del livello minimo assegnato da BCE per il 2018 pari a 7,375%.

Nel 2017 utile netto consolidato risulta in progresso del 41,4% a/a a 186,5 milioni di euro, dividendo in crescita del 33% rispetto al 2016 a 0,20 euro per azione, oltre 100 mila nuovi clienti e raccolta salita di +4,1 miliardi di euro.