News Finanza Notizie Italia Caro energia e utility sotto i fari: Salvini parla del tetto su extra profitti

Caro energia e utility sotto i fari: Salvini parla del tetto su extra profitti

Non solo telecomunicazioni, nella campagna elettorale entrano anche le utility dopo le dichiarazioni del leader della Lega, Matteo Salvini. Per agire sul tema del caro energia, secondo la ricetta di Salvini, il Governo può intervenire sulle aziende a partecipazione pubblica imponendo un tetto ai profitti. Inoltre, l’esecutivo potrebbe anche chiedere alle società del settore utilities di moderare gli aumenti delle bollette. Da Equita ricordano che il governo uscente ha già proposto la proroga del cap sui prezzi dell`energia delle rinnovabili per il primo semestre 2023, il blocco del recesso dai contratti di supply fino aprile 2023 ed effettuerà controlli sulle società che non versano il contributo per gli extra-profitti entro agosto.

“I risultati del primo semestre per le utilities non mostrano un miglioramento significativo, ma al contrario

l`area vendita di energia ha sofferto in modo significativo l`effetto unbalance sui contratti a prezzo fisso”, commentano gli analisti della sim milanese secondo i quali il rischio per i retailer nei prossimi mesi (Enel e le utility locali) sarà il controllo del capitale circolante e il trend dei crediti deteriorati per gli elevati prezzi del gas.