Finanza Ma quale crisi, EY vuole assumere 220.000 persone entro metà 2023

Ma quale crisi, EY vuole assumere 220.000 persone entro metà 2023

EY pronta ad assumere nuovi professionisti. Un importante giro di vite nel settore finanziario. Se da una parte le principali banche d’investimento potrebbero tagliare dei posti di lavoro nel corso dei prossimi mesi, le società specializzate in servizi professionali stanno diventando più grandi e sono pronte a nuove assunzioni nel corso dei prossimi mesi.

EY, precedentemente nota come Ernst & Young, è pronta ad assumere 220.000 persone da oggi a luglio 2023. La società si prepara a compiere questa importante operazione dopo aver raggiunto la crescita più elevata nel corso degli ultimi due decenni, rispetto al passato. Questo, comunque, costituisce il primo passo che di una potenziale disgregazione delle sue divisioni di revisione e consulenza, che potrebbe portare ad un’ulteriore campagna di reclutamento di 160.000 unità da concludere entro la fine del 2022.

EY, allo studio 3 milioni di curriculum

EY prevede di analizzare e valutare qualcosa come 3 milioni di curriculum entro la fine di quest’anno. Trent Henry, EY Global vice chair for talent, ha spiegato che l’azienda sta utilizzando l’automazione informatica per aiutare i propri professionisti del reclutamento e ad abbinare i candidati agli annunci di lavoro.

Anche i concorrenti di EY sono cresciuti di pari passo e stanno proseguendo con le proprie politiche di assunzione. PwC ha assunto 148.000 professionisti nel corso del 2022 e prevede di assumerne altri 100.000 entro la fine del 2026. KPMG e Deloitte stanno continuando ad assumere. Complessivamente le quattro società hanno superato il milione di dipendenti.

La necessità di assumere nuovi professionisti da parte di EY e degli altri colossi del settore, sottolinea come la domanda di servizi professionali continua ad essere alta. Rimangono, però, i tagli negli altri settori. Alcune società quotate a Wall Street, come Citigroup e Barlays, hanno iniziato a tagliare i dipendenti. Amazon ha annunciato il taglio di almeno 10.000 posti di lavoro. Licenziamenti che potrebbero continuare nel corso del prossimo anno.

Secondo Reed Uk gli annunci di lavoro nel settore della contabilità sono cresciuti nel corso del mese di ottobre, fino ad arrivare a quota 21.000. Il settore legale e bancario si sono fermati solo ad un terzo di questo valore.

Crescita e diversificazione

Sono principalmente la crescita e la diversificazione a spiegare la ricerca di nuovo personale nelle società di consulenza contabile. Nel corso degli ultimi anni, i big del settore hanno iniziato ad aggiungere nuovi servizi, man mano che hanno ampliato la loro offerta. Il settore specializzato nella consulenza di Deloitte, nel Regno Unito, ha annunciato che sta reclutando almeno 3.500 nuovi addetti da inserire nel corso dei prossimi cinque anni.

Le assunzioni non mancano nemmeno in Italia. In EY ci sono molte posizioni aperte per chi vuole fare uno stage o apprendistato. Altre proposte prevedono un contratto di lavoro più stabile e sicuro, come ad esempio nell’ambito della consulenza direzionale e tecnologica, dove si cercano competenze informatiche, in data analytics e cybersecurity. Deloitte, ad esempio, è alla ricerca di 1400 profili tra junior e senior, con capacità tecnico-scientifiche o matematiche nel Sud Italia. La ricerca del personale da assumere andrà avanti fino alla fine di dicembre e, in particolare, 260 figure sono ricercate proprio per l’area Centro-Sud della penisola italiana.