Petrolio: vaccino anti-Covid e incontri OPEC e OPEC+, i due driver del recente rally

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

25 novembre 2020 - 11:11

MILANO (Finanza.com)

Performance positive per il petrolio, con il Wti e il Brent che avanzano di circa un punto percentuale. Due i principali driver di mercato dietro il rally del prezzo del petrolio visto nelle ultime settimane. Il primo, che è anche il principale, è legato alle aspettative per un vaccino anti-Covid. Il secondo è relativo agli incontri OPEC e OPEC +, in quanto gli investitori si aspettano un prolungamento degli attuali tagli di produzione. È quanto scrive oggi Carlo Alberto De Casa, capo analista di ActivTrades. "C'è troppo entusiasmo per il vaccino? Non lo sappiamo ancora - commenta l'esperto -. Dobbiamo comunque ricordare che non stiamo parlando di un solo vaccino, poiché molte grandi aziende farmaceutiche hanno annunciato recentemente di avere soluzioni efficaci contro il Covid-19. In altre parole, i mercati stanno valutando questo non come un tentativo sporadico di mitigare il virus, ma come un piano ben strutturato che dovrebbe essere in grado di ridurre fortemente il numero di persone colpite da questo virus e porre fine alla lunga serie di blocchi visti negli ultimi mesi".

Da un punto di vista tecnico, sottolinea ancora De Casa, il prezzo del WTI ha superato il precedente massimo di agosto, raggiungendo un nuovo massimo post Covid appena sopra i 45 dollari. Il trend principale resta rialzista, mentre le azioni del settore petrolifero stanno recuperando parte del terreno perso negli ultimi mesi.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967