Azionario Europa: Goldman vede ritorni a doppia cifra nel 2021, Bce potenzierà PEPP di 400 mld

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Redazione Finanza

11 novembre 2020 - 17:28

MILANO (Finanza.com)

L’outlook 2021 di Goldman Sachs sull’equity europeo si mostra positivo alla luce dello scenario tracciato dai suoi economisti che indicano una marcata accelerazione economica dalla fine del primo trimestre, quando i blocchi si allentano e le popolazioni iniziano a essere vaccinate. La crescita europea e globale il prossimo anno è vista prossima al 6%.

“Mentre la crescita sta migliorando, ci aspettiamo che il sostegno politico rimanga forte”, dice Goldman che si aspetta un sostegno fiscale ulteriore dai singoli paesi e vede anche la BCE agire con altri 400 miliardi di euro nel QE del programma di emergenza (PEPP).

Una combinazione di accelerazione della crescita e politica accomodante che risulta favorevole per le azioni. Le nuove stime di Goldman sono quindi di STOXX Europe 600 a 430 punti tra 12 mesi, con un potenziale rialzo del 13% nel prezzo e un rendimento totale del 16%. Livelli ancora leggermente sotto i picchi di febbraio pre-pandemia. L’EPS dell’indice azionario Ue è visto segnare +50% e + 12% rispettivamente nel 2021 e 2022.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967