Ubi Pramerica: quindici anni di partnership e le sfide del futuro

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alessandro Piu

22 settembre 2016 - 19:08

MILANO (Finanza.com)

Si è tenuto a Milano, presso la sala Sant’Ambrogio dell’omonima basilica, il convegno per i 15 anni della partnership Ubi Pramerica.

Pellissier, Ghidoni, Massiah per i 15 anni di Ubi Pramerica


Stephen Pellettier, executive vice-president di Pramerica Financial; Andrea Ghidoni, amministratore delegato di Ubi Pramerica e Victor Massiah, consigliere delegato di Ubi Banca. 

“La condivisione dei valori e dei metodi di lavoro hanno portato Ubi Pramerica a essere oggi tra le prime società di gestione del risparmio italiane. La più longeva delle partnership industriali tra una grande banca italiana e un player internazionale del risparmio gestito” ha sottolineato Victor Massiah, consigliere delegato di Ubi Banca nel corso del convegno organizzato a Milano per festeggiare i 15 anni di collaborazione (Ubi Banca ha il 65%, Pramerica Financial il 35%). “Oggi Ubi Pramerica sfiora i 47 miliardi di euro di masse in gestione con circa 900mila clienti e 150 dipendenti” sono le cifre ricordate dall’amministratore delegato Andrea Ghidoni che ha proseguito: “Nei primi sette mesi di un anno difficile come il 2016 la raccolta netta è cresciuta a un ritmo del 7% contro l’1,7% del mercato. L’investimento sul capitale umano e un’attenta gestione dei costi ci hanno consentito di crescere in maniera graduale ma costante”.


Le sfide del futuro


Ubi Banca e Pramerica proseguiranno insieme il cammino per affrontare le cinque sfide secolari delineate dal chief strategy officer di Pramerica Financial, Taimur Hyat:


1) Globalizzazione dei talenti e delle strategie;                                                             

2) Crescita delle gestioni passive;                                                                   

3) Soluzioni di investimento outcome oriented;                                                           

4) Target date funds per le pensioni;                                                             

5) Crescente concentrazione dell’industria 

“Soprattutto il terzo trend – ha spiegato Hyat – sarà fondamentale da seguire in quanto riguarda da vicino il comportamento del cliente che non cerca più prodotti ma soluzioni. Il che implica da un lato un’attenzione sempre maggiore alla comunicazione, alla vicinanza, alla comprensione delle necessità dei clienti e dall’altro la necessità di investire su un universo di asset globali. Per farlo sono necessarie capacità e dimensioni adeguate”. Un’affermazione che si lega direttamente al quinto tema sollevato da Hyat, quello del processo di concentrazione dell’industria, con Pramerica Financial che è oggi il nono attore dell’asset management al mondo (oltre 1.000 miliardi di asset under management al 30 giugno 2016).


Massiah su Mps


A margine del convegno, in riferimento a possibili operazioni sul Monte dei Paschi, Victor Massiah ha ribadito che Ubi Banca “è interessata solo a situazioni che oggettivamente creino valore, che siano possibili per la nostra dimensione. Sulla banca senese mi sembra ci sia molto movimento: bisogna lasciare lavorare coloro che sono responsabili di questa operazione di aumento di capitale, devono farlo in un momento difficile. Sono persone molto serie, noi possiamo solo esprimere il massimo supporto e un in bocca al lupo”.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Gestori

Aberdeen Asset ManagementAcomeAAgoraAllianz Global Investor
AlpiAmundi GroupAnimaArca
Aviva Investors Global ServicesAxaBanca del CeresioBanca Esperia
Banca Finnat EuramericaBanca Pop Emilia RomagnaBanca ProfiloBlackRock
BNY Mellon Asset ManagementCandriamConsultinvestCredit Suisse
Credito EmilianoDeutsche Asset ManagementErselFidelity International
Finanziaria internazionaleFondacoFranklin Templeton InvestmentsGesti-re
Groupama Asset ManagementGruppo AzimutGruppo Banca CarigeGruppo Banca Sella
Gruppo bancario Veneto BancaGruppo Banco PopolareGruppo BNP ParibasGruppo Credito Valtellinese
Gruppo GeneraliGruppo MediolanumGruppo MontepaschiGruppo Ubi Banca
Gruppo UnicreditHedge InvestIccreaIng Investment Management
Intesa SanPaoloInvescoJanus Capital GroupJP Morgan Asset Management
Kairos PartnersKempen Capital ManagementLa Francaise AMLemanik Asset Management
M&G InvestmentsMorgan StanleyNextam PartnersNN Investment Partners
NordeaPensplan InvestPictet Asset ManagementPoste Italiane
Raiffeisen Capital ManagementSchrodersSkandiaSociete Generale Sa
SoprarnoState Street Global AdvisorsTages Capital GroupTendercapital Funds
Threadneedle InvestmentsUbsUnipolVegagest
Vontobel Asset ManagementZenit (Pfm)

Associazioni

AbiAcepiAipb
AnasfApfAscosim
Assiom ForexAssogestioniAssoreti
Efpa Nafop

Reti

Allianz BankAzimutBanca Fideuram
Banca GeneraliBanca Popolare MilanoBca Popolare di Vicenza
Bnl-gruppo BNPClarisNetCredito Emiliano
Finanza & FuturoFinecoMediolanum
Ubi BancaWidiba

F Risparmio & Investimenti

Eventi finanza


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it