Riunione BCE: sale l’attesa, focus su piano acquisti più che su Brexit

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Riccardo Designori

19 luglio 2016 - 13:51

MILANO (Finanza.com)


Giovedì 21 luglio è in agenda l’importante riunione della BCE, con la banca centrale guidata da Mario Draghi che fornirà nuove indicazioni di politica monetaria. L’appuntamento è particolarmente importante in quanto rappresenta il primo meeting dopo la vittoria del fronte Brexit al referendum inglese dello scorso 23 giugno. Proprio per preparare gli investitori a quelli che potrebbero essere i fattori maggiormente in grado di catalizzare e guidare i mercati, di seguito pubblichiamo un commento di Adrian Hilton, gestore obbligazionario di Columbia Threadneedle Investments.







Non pensiamo che la BCE abbia a disposizione abbastanza prove sul possibile effetto della Brexit per apportare modifiche sostanziali alla sua posizione politica questo giovedì. La mancanza di dati concreti raccolti dopo il referendum del Regno Unito e la recente capacità di ripresa dei mercati rischiosi rendono difficile per le banche centrali calibrare la risposta appropriata, come abbiamo visto da parte della Banca d'Inghilterra la scorsa settimana. Inoltre, la BCE vorrà vedere gli effetti delle sue recenti misure di allentamento prima di esprimere un parere su ulteriori stimoli.



Detto questo, è indubbiamente diminuita la probabilità che inflazione dell'Eurozona raggiunga il target del 2% posto dalla BCE nel medio termine e il Consiglio direttivo sta prendendo in considerazione alcune modifiche alla sua configurazione politica mentre ci avviciniamo alla riunione di settembre.



Nella conferenza stampa di giovedì c’è attesa per eventuali segnali di un possibile taglio dei tassi di rifinanziamento e sul fatto che la BCE potrebbe modificare il suo programma di acquisto di asset alla luce della diminuzione dei titoli di stato tedeschi disponibili per l'acquisto.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Gestori

Aberdeen Asset ManagementAcomeAAgoraAllianz Global Investor
AlpiAmundi GroupAnimaArca
Aviva Investors Global ServicesAxaBanca del CeresioBanca Esperia
Banca Finnat EuramericaBanca Pop Emilia RomagnaBanca ProfiloBlackRock
BNY Mellon Asset ManagementCandriamConsultinvestCredit Suisse
Credito EmilianoDeutsche Asset ManagementErselFidelity International
Finanziaria internazionaleFondacoFranklin Templeton InvestmentsGesti-re
Groupama Asset ManagementGruppo AzimutGruppo Banca CarigeGruppo Banca Sella
Gruppo bancario Veneto BancaGruppo Banco PopolareGruppo BNP ParibasGruppo Credito Valtellinese
Gruppo GeneraliGruppo MediolanumGruppo MontepaschiGruppo Ubi Banca
Gruppo UnicreditHedge InvestIccreaIng Investment Management
Intesa SanPaoloInvescoJanus Capital GroupJP Morgan Asset Management
Kairos PartnersKempen Capital ManagementLa Francaise AMLemanik Asset Management
M&G InvestmentsMorgan StanleyNextam PartnersNN Investment Partners
NordeaPensplan InvestPictet Asset ManagementPoste Italiane
Raiffeisen Capital ManagementSchrodersSkandiaSociete Generale Sa
SoprarnoState Street Global AdvisorsTages Capital GroupTendercapital Funds
Threadneedle InvestmentsUbsUnipolVegagest
Vontobel Asset ManagementZenit (Pfm)

Associazioni

AbiAcepiAipb
AnasfApfAscosim
Assiom ForexAssogestioniAssoreti
Efpa Nafop

Reti

Allianz BankAzimutBanca Fideuram
Banca GeneraliBanca Popolare MilanoBca Popolare di Vicenza
Bnl-gruppo BNPClarisNetCredito Emiliano
Finanza & FuturoFinecoMediolanum
Ubi BancaWidiba

F Risparmio & Investimenti

Eventi finanza


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]