Bond: un 2014 tattico per gestire al meglio la fase di transizione

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Riccardo Designori

9 dicembre 2013 - 12:05

MILANO (Finanza.com)


Di seguito pubblichiamo l’outlook sul mercato obbligazionario elaborato dal team di gestori di Kairos Partners per il 2014. All’interno dell’attuale fase di transizione che sta interessando il mercato dei bond, secondo gli esperti della società di gestione la sfida per il prossimo triennio sarà quello di preservare il potere d’acquisto del capitale.




"Con la volontà di uscire finalmente dal dopo Lehman, i mercati stanno affrontando una delicatissima fase di transizione in cui con grande fatica e timore ci si prova a staccare dal ‘cordone ombelicale’ rappresentato dalla liquidità delle banche centrali per muovere i primi passi nel mondo reale”. 




L’osservazione è di Rocco Bove, del team di gestori di Kairos Partners, che traccia le fila di un anno di transizione per il mondo dei bond dal post Lehman a un nuovo quadro in cui si torna a credere nella crescita e nella generazione di profitti come fonte di rivalutazione degli asset.




Primi passi "assistiti”, come li definisce, "con la rete di protezione stesa dalle banche centrali che rimarrà verosimilmente presente ed effettiva. Con tassi che a breve rimarranno auspicabilmente bassi sarà dura riuscire a raggiungere rendimenti reali positivi: la sfida per il prossimo triennio per chi fa bond sarà dunque preservare il potere di acquisto del capitale”.




In un contesto del genere per il gestore sarà dunque ancora più importante mantenere un approccio dinamico e flessibile all’asset class e diverrà centrale la gestione attiva del rischio tasso e quindi dell’esposizione di duration.




Massima attenzione ai cambiamenti, dunque, anche perché, dopo due anni giocati all’attacco, si cambia strategia: "Bisognerà tornare ad un atteggiamento più tattico con la capacità anche di ‘nascondersi’ qualora fosse necessario”.




Dinamiche che Bove dimostra di ben conoscere anche guardando ai risultati, tra le altre, della sicav Bond Plus, che nel mese di novembre ha fatto registrare una performance positiva di 0,46%. "Da inizio anno la performance netta è pari al 5,185% e dal lancio del fondo (novembre 2011) abbiamo appena superato il 25%”, spiega in conclusione del suo intervento Bove.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Gestori

Aberdeen Asset ManagementAcomeAAgoraAllianz Global Investor
AlpiAmundi GroupAnimaArca
Aviva Investors Global ServicesAxaBanca del CeresioBanca Esperia
Banca Finnat EuramericaBanca Pop Emilia RomagnaBanca ProfiloBlackRock
BNY Mellon Asset ManagementCandriamConsultinvestCredit Suisse
Credito EmilianoDeutsche Asset ManagementErselFidelity International
Finanziaria internazionaleFondacoFranklin Templeton InvestmentsGesti-re
Groupama Asset ManagementGruppo AzimutGruppo Banca CarigeGruppo Banca Sella
Gruppo bancario Veneto BancaGruppo Banco PopolareGruppo BNP ParibasGruppo Credito Valtellinese
Gruppo GeneraliGruppo MediolanumGruppo MontepaschiGruppo Ubi Banca
Gruppo UnicreditHedge InvestIccreaIng Investment Management
Intesa SanPaoloInvescoJanus Capital GroupJP Morgan Asset Management
Kairos PartnersKempen Capital ManagementLa Francaise AMLemanik Asset Management
M&G InvestmentsMorgan StanleyNextam PartnersNN Investment Partners
NordeaPensplan InvestPictet Asset ManagementPoste Italiane
Raiffeisen Capital ManagementSchrodersSkandiaSociete Generale Sa
SoprarnoState Street Global AdvisorsTages Capital GroupTendercapital Funds
Threadneedle InvestmentsUbsUnipolVegagest
Vontobel Asset ManagementZenit (Pfm)

Associazioni

AbiAcepiAipb
AnasfApfAscosim
Assiom ForexAssogestioniAssoreti
Efpa Nafop

Reti

Allianz BankAzimutBanca Fideuram
Banca GeneraliBanca Popolare MilanoBca Popolare di Vicenza
Bnl-gruppo BNPClarisNetCredito Emiliano
Finanza & FuturoFinecoMediolanum
Ubi BancaWidiba

F Risparmio & Investimenti

Eventi finanza


www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967