Bilanciato ed etico: è il nuovo fondo di Ubi Banca e Ubi Pramerica

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Redazione Finanza

17 ottobre 2017 - 11:09

MILANO (Finanza.com)

Ubi Banca e Ubi Pramerica Sgr hanno avviato lo scorso 11 ottobre il collocamento di un nuovo fondo bilanciato etico per sostenere il progetto dell’Associazione CasAmica Onlus “Sempre più vicini ai malati lontani da casa e alle loro famiglie”. Il collocamento sarà attivo presso la rete Ubi Banca fino al 14 novembre 2017.


Ubi Pramerica Bilanciato Etico combina l’expertise di Ubi Pramerica Sgr sui mercati azionari e obbligazionari e la competenza di E. Capital Partners, società di consulenza indipendente specializzata nella finanza etica, leader in Europa, che supporta la Sgr nella definizione dell’universo investibile.


Il portafoglio del fondo è investito principalmente in strumenti obbligazionari e in via contenuta in titoli  azionari. Lo strumento è adatto a investitori con un profilo di rischio medio, un orizzonte temporale lungo (non inferiore ai 5 anni) e interessati a ricevere un flusso cedolare periodico. Per i primi due anni (dicembre 2018 e 2019) sono previste cedole predefinite pari all’1%[2] del valore iniziale e, per gli anni successivi, cedole variabili in base all’andamento del prodotto, se positivo.


Ubi Pramerica Bilanciato Etico, nuova soluzione di investimento socialmente responsabile (Sri – Socially responsible investment) conferma l’approccio agli investimenti sostenibili della Sgr, che non solo ricerca opportunità di rendimento selezionando gli investimenti in base a principi di responsabilità sociale, ambientale e di governance, ma allo stesso tempo punta a sostenere progetti specifici e di grande valenza sociale. 


Il lancio del  fondo Ubi Pramerica Bilanciato Etico rappresenta la terza tappa dell’iniziativa Sri congiunta di Ubi Banca e Ubi Pramerica Sgr, che nel corso del 2017 e del 2016 hanno sostenuto, attraverso il comparto Ubi Sicav Social4Future altri due progetti dal significativo impatto sociale: “Youth e Innovation” di Unicef, che promuove percorsi di istruzione e formazione per adolescenti in Libano e "Costruire Integrazione” dell’Associazione Centro Astalli, che mira a facilitare il complesso percorso di integrazione dei migranti forzati nel territorio italiano.


Il progetto dell’Associazione CasAmica prevede, oltre alla ristrutturazione di un’ala dell’immobile di Roma che verrà adibito a spazio polifunzionale, di attivare pienamente l’accoglienza di malati e famigliari che si recano presso le strutture ospedaliere della Lombardia e del Lazio lontane da casa, permettendo loro di vivere il periodo della malattia in un ambiente familiare. Inoltre lo spazio potrà accogliere 2.000 malati e famigliari in più all’anno, aumentando la propria capacità ricettiva del 50%, rispetto ai 4.000 che CasAmica ospita dal 1986 nelle quattro case di Milano. Ubi Banca devolverà il 4% delle commissioni di collocamento.  


“Molti elementi stanno attirando l’attenzione dei risparmiatori sugli investimenti socialmente responsabili. A livello globale, l’offerta di prodotti di investimento Sri è cresciuta in modo costante negli ultimi anni”, sottolinea Andrea Ghidoni, Direttore Generale e Amministratore Delegato di Ubi Pramerica Sgr. “Per quanto ci riguarda, siamo soddisfatti del forte riscontro registrato dal nostro approccio, che mira a coniugare la capacità di individuare opportunità di investimento rispettose dei principi di sostenibilità con il finanziamento di progetti concreti dalla valenza etica e sociale.”


“A Milano, in trent’anni di accoglienza dedicata ai malati lontani da casa e ai loro famigliari – sottolinea Lucia Cagnacci, Presidente di CasAmica Onlus - abbiamo maturato un’esperienza importante che oggi vogliamo mettere a disposizione anche a Roma e a Lecco, grazie a due nuove Case. Questa è la nostra risposta ai bisogni sempre più complessi dei malati, in una società e in un sistema sanitario in continua evoluzione. Cose stupende accadono quando si aprono le porte di una nuova casa, ne sono accadute molte in questi anni e siamo certi che continueranno ad accadere.” 


 


Come per i social bond e la Sicav Social 4 future, anche per questo nuovo strumento di investimento è previsto il calcolo dello Sroi per misurare il valore sociale del progetto sostenuto con la devoluzione di quota parte delle commissioni di collocamento. Lo Sroi è il mezzo per quantificare, in termini economici, il valore sociale o ambientale generato da un progetto, un’iniziativa, un’organizzazione sociale. Un’analisi Sroi mira a catturare, in forma monetaria, il valore di una vasta gamma di risultati attesi o generati, producendo un racconto di come un’organizzazione stia creando valore per determinate categorie di interlocutori (stakeholder): dai beneficiari diretti alla comunità locale, dalle istituzioni pubbliche ai sostenitori.


Per il progetto “Sempre più vicini ai malati lontani da casa e alle loro famiglie”, la stima dello Sroi ex ante, calcolato da CasAmica, pari a 2,89 euro per ogni euro investito, è stata effettuata prendendo a riferimento indicatori quali la  riduzione di costi sostenuti dalle famiglie ospitate nelle strutture di CasAmica rispetto ai costi di una struttura alberghiera, la riduzione di costi per servizi offerti, a favore dei malati, rispetto ai costi di mercato quali ad esempio il servizio psicologico ed il servizio di umanizzazione, e all’ incremento di valore della dependance, adiacente la struttura principale di CasAmica a Roma. Quest’ultima  sarà ristrutturata creando uno spazio polifunzionale da adibire ad attività di umanizzazione e altre attività ludiche-ricreative, di socializzazione e altre attività rivolte agli ospiti.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Gestori

Aberdeen Asset ManagementAcomeAAgoraAllianz Global Investor
AlpiAmundi GroupAnimaArca
Aviva Investors Global ServicesAxaBanca del CeresioBanca Esperia
Banca Finnat EuramericaBanca Pop Emilia RomagnaBanca ProfiloBlackRock
BNY Mellon Asset ManagementCandriamConsultinvestCredit Suisse
Credito EmilianoDeutsche Asset ManagementErselFidelity International
Finanziaria internazionaleFondacoFranklin Templeton InvestmentsGesti-re
Groupama Asset ManagementGruppo AzimutGruppo Banca CarigeGruppo Banca Sella
Gruppo bancario Veneto BancaGruppo Banco PopolareGruppo BNP ParibasGruppo Credito Valtellinese
Gruppo GeneraliGruppo MediolanumGruppo MontepaschiGruppo Ubi Banca
Gruppo UnicreditHedge InvestIccreaIng Investment Management
Intesa SanPaoloInvescoJanus Capital GroupJP Morgan Asset Management
Kairos PartnersKempen Capital ManagementLa Francaise AMLemanik Asset Management
M&G InvestmentsMorgan StanleyNextam PartnersNN Investment Partners
NordeaPensplan InvestPictet Asset ManagementPoste Italiane
Raiffeisen Capital ManagementSchrodersSkandiaSociete Generale Sa
SoprarnoState Street Global AdvisorsTages Capital GroupTendercapital Funds
Threadneedle InvestmentsUbsUnipolVegagest
Vontobel Asset ManagementZenit (Pfm)

Associazioni

AbiAcepiAipb
AnasfApfAscosim
Assiom ForexAssogestioniAssoreti
Efpa Nafop

Reti

Allianz BankAzimutBanca Fideuram
Banca GeneraliBanca Popolare MilanoBca Popolare di Vicenza
Bnl-gruppo BNPClarisNetCredito Emiliano
Finanza & FuturoFinecoMediolanum
Ubi BancaWidiba

F Risparmio & Investimenti

Eventi finanza


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it