Anasf: tempi lunghi per l’avvio del nuovo Albo dei consulenti finanziari, i temi caldi di Consulentia

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Massimiliano Volpe

4 febbraio 2016 - 01:08

MILANO (Finanza.com)


Sta per concludersi con un record di presenze la terza edizione di Consulentia, la tre giorni romana dell’Anasf che ha visto la partecipazione di quasi 2.000 promotori finanziari e delle principali case di investimento.

Mancano ancora i dati ufficiali degli organizzatori ma l’evento è stata l’occasione per fare il punto sui dossier piu caldi del mondo della consulenza, primi fra tutti l’avvio del nuovo Albo unico e dell’introduzione della direttiva Mifid2. Secondo quanto emerso dalle diverse tavole rotonde la Casa della consulenza non vedrà la luce prima del 2017. Si tratta dei tempi tecnici necessari per definire il passaggio di consegne della vigilanza dalla Consob all’Organismo per la tenuta dell'Albo dei Promotori Finanziari. Inoltre si pone la necessità di completare il censimento dei consulenti fee only e delle società di consulenza finanziarie in attività.

Tema fortemente dibattuto tra l’Anasf e Assoreti quello legato alla possibilità per i promotori di operare come persone giuridiche ovvero dar vita a delle società di professionisti come avviene già per altre categorie professionali. Si tratta di uno dei cavalli di battaglia dell’Anasf che vede questa forma giuridica un utile strumento per favorire il passaggio generazionale tra i professionisti senior e quelli più junior. Categorica Assoreti sulla impossibilità per i promotori di operare sotto forma di società. 

Le principali case di investimento hanno presentato poi gli scenari e le strategie di investimento per i prossimi mesi. Secondo gli esperti che si sono alternati nelle diverse tavole rotonde il focus è soprattutto sui fondi multiasset che possono essere utilizzati anche nella parte core di portafoglio dei clienti. Il vantaggio della gestione attiva dovrebbe permettere di cogliere l’Alpha dalle diverse asset class meno legate ai movimenti dei mercati azionari e obbligazionari. Si parlato anche di strategie di investimento con i fondi a cedola per generare un flusso di reddito periodico per i risparmiatori e delle strategie liquid alternative che dovrebbero consentire di generare Alpha dai diversi scenari di mercato.



Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Gestori

Aberdeen Asset ManagementAcomeAAgoraAllianz Global Investor
AlpiAmundi GroupAnimaArca
Aviva Investors Global ServicesAxaBanca del CeresioBanca Esperia
Banca Finnat EuramericaBanca Pop Emilia RomagnaBanca ProfiloBlackRock
BNY Mellon Asset ManagementCandriamConsultinvestCredit Suisse
Credito EmilianoDeutsche Asset ManagementErselFidelity International
Finanziaria internazionaleFondacoFranklin Templeton InvestmentsGesti-re
Groupama Asset ManagementGruppo AzimutGruppo Banca CarigeGruppo Banca Sella
Gruppo bancario Veneto BancaGruppo Banco PopolareGruppo BNP ParibasGruppo Credito Valtellinese
Gruppo GeneraliGruppo MediolanumGruppo MontepaschiGruppo Ubi Banca
Gruppo UnicreditHedge InvestIccreaIng Investment Management
Intesa SanPaoloInvescoJanus Capital GroupJP Morgan Asset Management
Kairos PartnersKempen Capital ManagementLa Francaise AMLemanik Asset Management
M&G InvestmentsMorgan StanleyNextam PartnersNN Investment Partners
NordeaPensplan InvestPictet Asset ManagementPoste Italiane
Raiffeisen Capital ManagementSchrodersSkandiaSociete Generale Sa
SoprarnoState Street Global AdvisorsTages Capital GroupTendercapital Funds
Threadneedle InvestmentsUbsUnipolVegagest
Vontobel Asset ManagementZenit (Pfm)

Associazioni

AbiAcepiAipb
AnasfApfAscosim
Assiom ForexAssogestioniAssoreti
Efpa Nafop

Reti

Allianz BankAzimutBanca Fideuram
Banca GeneraliBanca Popolare MilanoBca Popolare di Vicenza
Bnl-gruppo BNPClarisNetCredito Emiliano
Finanza & FuturoFinecoMediolanum
Ubi BancaWidiba

F Risparmio & Investimenti

Eventi finanza


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it