Mercati e i temi caldi nei prossimi 12 mesi: ripresa economica, Cina e megatrend, ecco la view di WisdomTree

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Redazione Finanza

13 novembre 2020 - 11:53

MILANO (Finanza.com)

Ripresa economica, Cina e megatrend. Queste le dinamiche, che secondo l'analisi di Mobeen Tahir, associate director, Research di WisdomTree, potrebbero rivelarsi cruciali nel plasmare il corso dei mercati con un orizzonte di 12 mesi.


Il primo punto su cui si sofferma l'esperto è proprio quello della ripresa economica, che in questo periodo fa i conti con la seconda forte ondata Covid-19 nel mondo (soprattutto in Europa) e con le nuove misure restrittive messe in campo dai governi per contenere la recrudescenza del virus. E in questo scenario si continua a discuterà della 'forma' della ripresa.


"Indipendentemente dalla lettera che gli attribuiamo, è già in atto una costante ripresa economica a livello globale, come evidenziato dai dati del terzo trimestre del PIL di Stati Uniti, Europa e Cina - afferma Mobeen Tahir -. Queste economie, tuttavia, si stanno ancora riprendendo dalla contrazione dell'inizio dell'anno e sono ben lontane dal realizzare nuovi guadagni rispetto ai livelli pre-pandemici. Questo processo dovrebbe continuare e, se il vaccino recentemente annunciato dovesse davvero trasformarsi in realtà, la crescita potrebbe accelerare nel 2021 - sostenuta ulteriormente dallo stimolo fiscale statunitense. I settori in difficoltà a causa delle restrizioni, come l'energia, il settore del turismo e dell'ospitalità, i settori finanziari e immobiliare tireranno probabilmente un sospiro di sollievo".  Con l'intensificarsi dell'attività economica, è probabile che l'inflazione aumenti. Anche questo sta già accadendo e probabilmente continuerà nell'anno a venire. Poiché le banche centrali - in particolare la Fed - dovrebbero rimanere accomodanti, consentendo all'inflazione di crescere oltre il consueto obiettivo del 2%, gli investitori dovranno riflettere su come far crescere o preservare il valore reale dei loro beni. Le materie prime in generale e l'oro in particolare saranno probabilmente i più adatti a integrare le azioni in portafogli diversificati per ottenere una copertura dall'inflazione. Ciò sarà tanto più vero nel caso in cui la debolezza del dollaro dovesse persistere a causa della decisione della Fed di rimanere accomodante nell'anno a venire.


Altro punto che WisdomTree considera è 14esimo piano quinquennale della Cina. Nel suo piano quinquennale per il 2021-2025, annunciato di recente, la "politica della doppia circolazione" della Cina mira ad attingere alla crescita sia dell'economia interna che del commercio internazionale. "Una rinnovata attenzione alla scienza, alla tecnologia e all'innovazione è stata sottolineata menzionando parole chiave quali chip semiconduttori, del 5G, dell'intelligenza artificiale e dei veicoli automatici", spiega l'esperto segnalando che questo è di buon auspicio per le materie prime che alimentano queste tecnologie, ovvero i metalli industriali come il rame, il nichel e l'argento, per citarne solo alcuni. Non solo, le relazioni potenzialmente migliori tra gli Stati Uniti e la Cina sotto la guida di Joe Biden possono fornire un vento di coda a questo settore delle materie prime.


Secondo l'analisi di WisdomTree, è inoltre improbabile che i cambiamenti tematici si invertano. Per certi versi, la pandemia globale ha accelerato alcuni megatrend - ad esempio la necessità di migliorare la connessione e le applicazioni di cloud computing per consentire a numerose attività economiche di continuare ad operare in modo efficace - anche durante i periodi di lockdown. "Il miglioramento della qualità dell'aria in molte città - con il fermo di automobili, treni e aerei - ha catalizzato il dibattito sulle fonti di energia più pulite, suscitando l'interesse degli investitori per cose come le soluzioni a batteria che sono alla guida della rivoluzione dei veicoli elettrici", afferma Tahir, secondo cui ci si attende che "molti di questi cambiamenti continuino a progredire anche in un mondo post-pandemico".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Gestori

Aberdeen Asset ManagementAcomeAAgoraAllianz Global Investor
AlpiAmundi GroupAnimaArca
Aviva Investors Global ServicesAxaBanca del CeresioBanca Esperia
Banca Finnat EuramericaBanca Pop Emilia RomagnaBanca ProfiloBlackRock
BNY Mellon Asset ManagementCandriamConsultinvestCredit Suisse
Credito EmilianoDeutsche Asset ManagementErselFidelity International
Finanziaria internazionaleFondacoFranklin Templeton InvestmentsGesti-re
Groupama Asset ManagementGruppo AzimutGruppo Banca CarigeGruppo Banca Sella
Gruppo bancario Veneto BancaGruppo Banco PopolareGruppo BNP ParibasGruppo Credito Valtellinese
Gruppo GeneraliGruppo MediolanumGruppo MontepaschiGruppo Ubi Banca
Gruppo UnicreditHedge InvestIccreaIng Investment Management
Intesa SanPaoloInvescoJanus Capital GroupJP Morgan Asset Management
Kairos PartnersKempen Capital ManagementLa Francaise AMLemanik Asset Management
M&G InvestmentsMorgan StanleyNextam PartnersNN Investment Partners
NordeaPensplan InvestPictet Asset ManagementPoste Italiane
Raiffeisen Capital ManagementSchrodersSkandiaSociete Generale Sa
SoprarnoState Street Global AdvisorsTages Capital GroupTendercapital Funds
Threadneedle InvestmentsUbsUnipolVegagest
Vontobel Asset ManagementZenit (Pfm)

Associazioni

AbiAcepiAipb
AnasfApfAscosim
Assiom ForexAssogestioniAssoreti
Efpa Nafop

Reti

Allianz BankAzimutBanca Fideuram
Banca GeneraliBanca Popolare MilanoBca Popolare di Vicenza
Bnl-gruppo BNPClarisNetCredito Emiliano
Finanza & FuturoFinecoMediolanum
Ubi BancaWidiba

F Risparmio & Investimenti

Eventi finanza


Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967