News Finanza Indici e quotazioni Wall Street scatta al rialzo: DJ +600 punti, Nasdaq +2,6%. Ma El-Erian avverte su segnale mercato Treasuries

Wall Street scatta al rialzo: DJ +600 punti, Nasdaq +2,6%. Ma El-Erian avverte su segnale mercato Treasuries

Wall Street in deciso rialzo, nell’ultima sessione della settimana. Alle 16.30 ora italiana, il Dow Jones sale dell’1,91% a 31.264 punti, in crescita di quasi 600 punti e dopo aver bucato la scorsa settimana la soglia di 30.000 punti. Lo S&P 500 avanza del 2,28% a 3.882 punti, mentre il Nasdaq Composite scatta del 2,65% a 11.529. Sul mercato dei Treasuries Usa, i tassi decennali salgono al 3,098%.

La borsa Usa si appresta a chiudere la settimana in territorio positivo, con il Dow Jones salito su base settimanale del 3%, lo S&P 500 del 4% e il Nasdaq Composite del 5%.

In una intervista rilasciata alla trasmissione della CNBC “Squawk Box” Mohamed El-Erian, l’ex ceo di Pimco al momento responsabile consulente di Allianz, parla di un “rally dei mercati da sollievo”, successivo a “sei settimane difficili, a un anno difficile”.

El-Erian avverte tuttavia che dal mercato dei Treasuries Usa stanno arrivando indicazioni di “un rischio più alto di recessione”, in un contesto in cui la Fed di Jerome Powell si appresta ad alzare i tassi di interesse in modo più aggressivo per contrastare le impennate dell’inflazione negli Stati Uniti.

“Il mercato sta dicendo: siate cauti. E questo perchè l’economia si sta indebolendo, non solo negli Stati Uniti, ma in tutto il mondo. Dunque ci sono due narrative diverse in questo momento nel mercato azionario e in quello dei bond. E il fattore chiave è che, ancora una volta, è il mercato dei bond che sta guidando la Fed, e non la Fed che sta guidando il mercato”.