News Finanza Dati Macroeconomici Usa: ISM manifatturiero sotto 50 punti per la prima volta da maggio 2020

Usa: ISM manifatturiero sotto 50 punti per la prima volta da maggio 2020

A novembre l’indice ISM manifatturiero statunitense si è contratto per la prima volta da maggio 2020, in scia al terzo mese consecutivo di riduzione degli ordini che ha indebolito la produzione.

L’indicatore stilato dall’Institute for Supply Management è sceso a 49 punti dai 50,2 del mese precedente, al di sotto del consensus di Bloomberg (49,7 punti) e, per la prima volta dai lockdown, sotto la soglia di 50 punti che separa espansione e contrazione.

“La lettura dell’indice composito di novembre riflette la preparazione delle aziende per una futura riduzione della produzione”, ha dichiarato in una nota Timothy Fiore, presidente del Manufacturing Business Survey Committee di ISM.

L’indicatore complessivo è stato ulteriormente appesantito dalla contrazione degli occupati nel settore, in quanti i produttori devono far fronte sia alla carenza di manodopera sia alla moderazione della domanda.