News Finanza Dati Macroeconomici USA: a giugno rallenta attività manifatturiera, indice PMI a 52,7

USA: a giugno rallenta attività manifatturiera, indice PMI a 52,7

Nel mese di giugno l’attività manifatturiera cala. Nel dettaglio l’indice PMI stilato da S&P Global segna 52,7 punti da 52,4 preliminari e 57 precedenti.

“L’indagine PMI è scesa a giugno a un livello indicativo del fatto che il settore manifatturiero agisce da freno al PIL, e tale freno è destinato a intensificarsi con l’arrivo dell’estate. Gli indicatori prospettici, come le aspettative delle imprese, l’afflusso di nuovi ordini, gli arretrati di lavoro e l’acquisto di fattori produttivi, sono tutti nettamente peggiorati, suggerendo un aumento Chris Williamson, Chief Business Economist di S&P Global Market Intelligence. “La crescita della domanda delle famiglie si sta raffreddando a causa della crisi del costo della vita, e anche la spesa in conto capitale delle imprese mostra segni di moderazione a causa dell’inasprimento delle condizioni finanziarie e del peggioramento delle prospettive. Tuttavia, l’aspetto più evidente è stato il forte calo degli ordini di fattori produttivi da parte dei produttori, che fa pensare a una correzione delle scorte. “Una notizia positiva è che il calo della domanda di fattori di produzione ha ridotto la pressione sulle catene di approvvigionamento e ha calmato i prezzi di un’ampia gamma di beni, il che dovrebbe contribuire ad alleviare le pressioni inflazionistiche più ampie nei prossimi mesi”.