News Notiziario Notizie Altri paesi Europa Twitter: ancora tagli di personale, colpita la divisione Trust and Safety

Twitter: ancora tagli di personale, colpita la divisione Trust and Safety

Twitter taglia ancora i posti di lavoro nel team Trust and Safety (fiducia e sicurezza) che si occupa della moderazione dei contenuti a livello globale e dell’unità che si occupa di incitamento all’odio e alle molestie, come ha riferito sabato Bloomberg news.

Almeno un’altra dozzina di tagli ha riguardato i lavoratori degli uffici di Dublino e Singapore dell’azienda, secondo quanto riportato da Bloomberg, che ha citato persone a conoscenza della questione. Tra i licenziati della piattaforma di social media di proprietà di Elon Musk figurano Nur Azhar Bin Ayob, assunto relativamente di recente come responsabile dell’integrità del sito per la regione Asia-Pacifico, e Analuisa Dominguez, direttore senior della politica delle entrate di Twitter, come ha riferito sempre Bloomberg.

Sono stati eliminati anche i dipendenti dei team che si occupano delle politiche di disinformazione, degli appelli globali e dei media statali sulla piattaforma. Il vicepresidente di Twitter per la fiducia e la sicurezza, Ella Irwin, ha confermato a Reuters che Twitter ha effettuato alcuni tagli nel team di fiducia e sicurezza, ma non ha fornito dettagli. “Abbiamo migliaia di persone all’interno della divisione Trust and Safety che si occupano della moderazione dei contenuti e non abbiamo effettuato tagli ai team che svolgono questo lavoro quotidianamente”, ha detto via e-mail. Alcuni dei tagli, ha aggiunto, riguardavano aree che non avevano un volume sufficiente per il futuro o in cui aveva senso consolidare. Twitter ha licenziato circa 3.700 dipendenti all’inizio di novembre in una misura di riduzione dei costi da parte di Musk, e altre centinaia di persone si sono successivamente dimesse. Il mese scorso, inoltre, l’azienda è stata colpita da una causa che sosteneva che il social network avesse preso di mira in modo sproporzionato le dipendenti donne durante i licenziamenti.