News Notiziario Notizie Italia Tim affonda ai nuovi minimi storici, pesa rinvio offerta su rete unica

Tim affonda ai nuovi minimi storici, pesa rinvio offerta su rete unica

Pronunciata debolezza su Tim che oggi ha toccato un nuovo minimo storico a quota 0,1743 euro e al momento si trova in calo di oltre il 3% a € 0,1762. La negatività arriva dopo che CDP e il fondo infrastrutturale Macquarie hanno affermato di aver bisogno di più tempo per preparare la loro offerta per la rete fissa. Le parti si incontreranno questa settimana. Il ritardo è visto come una “grande delusione”, rimarca Banca Akros.

Indicazioni stampa odierne riportano che entro fine ottobre potrebbe arrivare un’offerta non vincolante, con

termine per quello vincolante da posticipare a fine anno. In aggiunta Il Messaggero suggerisce un range di valutazione da 18 a 21 miliardi di euro (con Vivendi che ambisce a una valutazione di 31 miliardi di euro). Il Sole 24 Ore ricorda che la prima offerta di CDP sarebbe arrivata a 15 miliardi di euro, aggiungendo che si potrebbe trovare un accordo sopra 20 miliardi di euro.

Da inizio anno il titolo TIM segna quasi -60%, secondo peggior performer del Ftse Mib.