News Notiziario Notizie Italia Tesla: titolo ancora in calo (-2,8%) a Wall Street tra sconti in Cina e caos nella gigafactory tedesca

Tesla: titolo ancora in calo (-2,8%) a Wall Street tra sconti in Cina e caos nella gigafactory tedesca

Altra giornata all’insegna delle vendite, fin qui, per Tesla dopo il -6,1% di lunedì e il -1,3% di ieri. Al momento il titolo del produttore di auto elettriche arretra a Wall Street del 2,8% e scivola a 174,8 dollari per azione.

La società ha sofferto a inizio settimana le indiscrezioni, poi smentite, su un possibile taglio della produzione del 20% nella fabbrica di Shanghai a causa di un rallentamento della domanda.

Ad alimentare le preoccupazioni per le richieste in Cina contribuiscono però gli sconti di 6.000 yuan che la Società sta offrendo sulle vetture Model 3 e Model Y da qui a fine anno.

In aggiunta, fonti di stampa riportano di difficoltà per Tesla nel reclutare e trattenere personale nel suo nuovo stabilimento di Berlino. L’impianto sarebbe molto lontano dall’obiettivo di produrre 5.000 veicoli a settimana, avendo assunto solo 7.000 lavoratori invece dei 12.000 previsti. Questo, anche per via del fatto che i dipendenti Tesla guadagnerebbero un quinto in meno rispetto al personale delle case automobilistiche rivali tedesche.

Infine, Bloomberg riporta di un ridimensionamento dei piani di Apple nel settore della guida autonoma. Il colosso di Cupertino avrebbe infatti posticipato di circa un anno, al 2026, il lancio del proprio veicolo a causa delle difficoltà legate all’ingresso in un settore nuovo e dagli elevati ostacoli tecnologici.