News Notiziario Notizie Italia Spread BTP-Bund reagisce a parole Bce dopo minimi da aprile 2022. Occhio ai tassi

Spread BTP-Bund reagisce a parole Bce dopo minimi da aprile 2022. Occhio ai tassi

Spread BTP-Bund osservato speciale dopo i valori minimi dall’aprile del 2022 a cui è capitolato nella sessione della vigilia, attorno a quota 171 punti base circa.

Il calo dello spread è dovuto alle speculazioni dei mercati, successive alla diffusione di alcune indiscrezioni riportate dall’agenzia Bloomberg, secondo cui la Bce di Christine Lagarde sarebbe pronta a varare, a partire dalla riunione di marzo, strette monetarie di entità inferiori ai 50 punti base. Speculazioni che sono state in realtà immediatamente rintuzzate da alcuni esponenti dell’Eurotower nelle ore successive.

Le aspettative su una Bce più dovish hanno fatto scendere in modo sostenuto anche i tassi dei BTP decennali, in calo fino al 3,71% nella sessione di ieri. Oggi i tassi e lo spread BTP-Bund sono in lieve rialzo.

Klaas Knot, esponente del Consiglio direttivo della Bce e presidente della Banca d’Olanda, ha detto che la Banca centrale europea guidata da Christine Lagarde non “si fermerà dopo un altro rialzo dei tassi di 50 punti base, questo è certo”.

Parlando da Davos, dove è in corso il World Economic Forum, Knot ha cercato di spegnere le scommesse dei mercati su un eventuale dietrofront della Bce sui tassi. Lo spread BTP-Bund si riporta attorno a quota 172 punti base, a fronte del rendimento decennale che oscilla al 3,72%.