News Notiziario Notizie Italia Sciuker Frames: innalzati i target del piano industriale 2022-2024

Sciuker Frames: innalzati i target del piano industriale 2022-2024

Produzione a 175 milioni nel 2022, in aumento del 14% rispetto al precedente forecast (€ 153 Mln), a 224 milioni nel 2023 (+9%) e 278,8 mln nel 2024 (+20%). Questi i Target attesi nell’aggiornamento del Piano Industriale 2022-2024 di Sciuker Frame che prevede un EBITDA a 42,5 milioni nel 2022 e 55,4 mln nel 2023 e a 70 milioni nel 2024. Il Gruppo Sciuker, quotato sul listino Euronext Growth Milan di Borsa Italiana tramite Sciuker Frames S.p.A ha approvato l’update del piano industriale incremento stime di fatturato ed Ebitda dal 2022 al 2024.

“Le abitazioni restano il principale attore delle emissioni di CO2 in atmosfera, tuttavia tutte le ricerche di mercato individuano un contesto molto cambiato rispetto all’anno scorso; in Italia, in un anno, è stato efficientato appena l’1% dell’enorme patrimonio abitativo inquinante, pari a oltre 25 milioni di abitazioni, ma la sensibilità degli individui rispetto al vivere green si conferma totalmente trasformata con oltre il 40% della popolazione che è intenzionata a riqualificare energeticamente la propria abitazione nei prossimi 3-5 anni. Tale sensibilità è amplificata dall’innalzamento dei costi energetici che impattano mediamente per oltre 500 euro di bollette in più che vengono pagate ogni mese da una famiglia media; per famiglie numerose che vivono in luoghi molto caldi o molto freddi tale importo può arrivare anche a 1.000 euro al mese. La Commissione Europea sta contribuendo a tale variazione di sensibilità in quanto gli Stati membri dovranno implementare politiche che favoriscano una transizione energetica residenziale veloce e, inoltre, dal 2030 non si potranno vendere o affittare case nelle classi energetiche basse. Questo significa che i deal immobiliari dei prossimi anni inizieranno ad essere letti tenendo in considerazione la classe energetica e non solo location e prezzo al metro quadro”, commenta Marco Cipriano, Amministratore Delegato e Presidente di SCK Group. “La nostra visione si sta pertanto realizzando e questo update riflette esattamente tale rinnovata forza nel mega trend che avevamo letto in anticipo. SCK Group sarà un punto di rifermento del mercato italiano nei prossimi anni, affermandosi sempre di più come Energy Saving Company per quanto farà risparmiare di energia e quindi emissioni di CO2 e ciò implica che aiuteremo le famiglie italiane a risparmiare sulle bollette oltre che a farle vivere in un mondo migliore”.