News Notiziario Notizie Italia Piazza Affari in corsa dopo esito elezioni, bene TIM e banche

Piazza Affari in corsa dopo esito elezioni, bene TIM e banche

Piazza Affari si muove in rialzo dopo l’esito delle elezioni politiche che danno una chiara maggioranza al centrodestra. Il Ftse Mib, dopo un avvio sulla parità, segna un rialzo dello 0,7% a 21.215 punti. Spicca il +4,5% di TIM; bene le banche con +1,7% per Bper, +1,48% Banco Bpm e +1,4% Intesa.

Piazza Affari era reduce dalla peggior seduta dal 14 luglio con quotazioni ai minimi delle ultime 45 sedute. L’ultima settimana, segnata dal terzo rialzo consecutivo dei tassi da 75 pb da parte della Fed, ha segnato la peggior settimane delle ultime 14 (-4,72%) con 37 sei 40 titoli del Ftse Mib che hanno chiuso in rosso (bilancio positivo solo per Amplifon, Unicredit e Leonardo).

Gli investitori guardano all’esito delle elezioni che assegna una chiara maggioranza al centrodestra. Quando mancano meno di due mila sezioni per ultimare gli scrutini, il partito Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni primeggia alla Camera con il 26,2% dei voti, a cui si aggiunge l’8,9% della Lega, l’8,1% di Forza Italia e lo 0,92% di Noi Moderati per un totale del 43,86% della coalizione di centrodestra mentre quella di centrosinistra si ferma al 26,31% (19,16% Pd, 3,65% Verdi+Sinistra, 2,84% +Europa. Il Movimento 5 Stelle segna il 15,23% con preferenze più che dimezzate rispetto alle politiche del 2018. Il Terzo Polo di Calenda segna il 7,82%.