News Finanza Indici e quotazioni Piazza Affari e Borse europee previste aprire di nuovo in calo. I temi e i titoli da guardare oggi

Piazza Affari e Borse europee previste aprire di nuovo in calo. I temi e i titoli da guardare oggi

Le principali Borse europee, compresa Piazza Affari, dovrebbero avviare gli scambi sotto la parità tra la crisi ucraina e le prossime mosse della Federal Reserve.

Nelle ultime ore la Nato ha accusato la Russia di aver aumentato il numero dei soldati schierati al confine ucraino, contraddicendo le dichiarazioni di Mosca, che aveva annunciato invece di aver iniziato a ritirare alcune delle unità militari presenti nell’area.

Oggi è attesa a Bruxelles la riunione dei ministri della difesa dei paesi della Nato, per discutere su quella che l’alleanza militare ha definito “la crisi di sicurezza più grave degli ultimi decenni che stiamo affrontando in Europa”.

Tra l’altro, nelle ultime ore è arrivata la notizia secondo cui l’esercito ucraino avrebbe sparato colpi di mortaio e granate in quattro località dell’autoproclamata Repubblica popolare di Lugansk, in violazione di accordi volti a porre fine al conflitto nella regione. Una mossa che potrebbe far scattare la reazione russa.

Queste preoccupazioni geopolitiche oscurano in gran parte il sollievo fornito agli investitori con la pubblicazione dei verbali del Fomc, il braccio di politica monetaria della Fed, relative alla riunione del 25-26 gennaio (in cui i tassi sui fed funds sono stati lasciati fermi al range compreso tra lo zero e lo 0,25%). Dai verbali emerge che la banca centrale americana intende decidere incontro dopo incontro il ritmo dell’aumento dei tassi di interesse, mentre alcuni operatori temevano che avrebbe affermato una svolta rialzista più marcata.

L’attenzione sulle banche centrali resta alta oggi, con il bollettino economico della Bce e le decisioni sui tassi della banca centrale turca. Da monitorare anche i discorsi di due membri votanti della Fed (Bullard e Mester). Come ricordano da Mps Capital Services, Bullard si è già espresso a favore di un rialzo dei tassi di 100 punti base entro il 1° luglio.

La seduta sarà inoltro animata da una pioggia di trimestrali, tra cui si segnalano quelle di Airbus, Nestlé, Kering, Orange e Commerzbank. Attenzione anche al comparto auto, che potrebbe reagire ai dati sulle immatricolazioni in Europa diffuse questa mattina.

Tra i titoli di Piazza Affari, da monitorare Tenaris che ha diffuso una trimestrali migliore delle attese in termini di utili e ricavi e proposto un dividendo di 0,28 dollari ad azione.